Home / News / Better Late Than Never: arriva in Italia l’adventure show itinerante
Better Late Than Never

Better Late Than Never: arriva in Italia l’adventure show itinerante

La casa di produzione televisiva Endomol Shine Italia ha annunciato di aver acquistato i diritti del programma tv Better Late Than Never, andato in onda con grande successo negli Stati Uniti sulla NBC nel corso dell’estate appena giunta al termine.

Nessuna gara in Better Late Than Never

Adattato dal format sudcoreano Grandpas Over Flowers, Better Late Than Never (letteralmente “meglio tardi che mai”) è un mix tra reality e adventure game à là Pechino Express in 4 puntate che segue il viaggio di quattro personaggi famosi un po’ in là con gli anni affiancati da una giovane star emergente. Il programma non prevede nessun tipo di gara o competizione tra i concorrenti che si limiteranno a viaggiare con lo zaino in spalla e senza nessun comfort in culture e tradizioni completamente diverse dal loro paese di nascita.

Il programma è andato in onda con grande successo di critica e di pubblico sul network americano NBC che, forte dei numeri registrati, ha ordinato una seconda edizione dell’adventure show prodotto da  Jason Ehrlich, Tim Crescenti, Craig Zadan, Neil Meron, Stephanie Chambers, Alex Katz e D.J. Lee.

Tra i produttori-concorrenti della versione americana anche il Fonzie di Happy Days

Better Late Than NeverTra i produttori del programma figura anche Henry Winkler, l’indimenticabile Fonzie di Happy Days che è stato anche uno dei protagonisti della prima stagione, insieme all’attore William Shatner (il Kirk di Star Trek), il pugile di 67 anni George Foreman, il quarterback Terry Bradshaw (68 anni) e il giovane comico di trent’anni Jeff Dye. Il gruppo ha viaggiato per un mese in gran parte dell’Asia toccando le città di Tokyo, Seoul, Hong Kong, Phuket ecc.

Dopo il successo di Pechino Express, Better Late Than Never potrebbe essere un programma che farà gola a molti direttori di rete. Su quale canale andrà in onda ancora non è dato saperlo.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

 

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.