Home / News / Star Trek: Zachary Quinto imbufalito per le polemiche omofobe
star trek

Star Trek: Zachary Quinto imbufalito per le polemiche omofobe

Bufera a Star Treck e tutto scatenato dalle dichiarazioni, probabilmente improvvide, di George Takei.

George Takei, che ha interpretato Hikaru Sulu nello Star Trek televisivo e nel franchise cinematografico dal 1966 al 1991, ha detto che è “un peccato” che il suo ex personaggio sia rivelerà gay nel prossimo film di Star Trek. Da qui è scattata la polemica a cui partecipa anche Zachary Quinto, che interpreta Spock nella serie cinematografica moderna.

Le dichiarazioni di Quinto.

star trek“Come membro della comunità LGBT, sono deluso dal fatto che George sia rimasto deluso.” Così le dichiarazioni di Quinto a Pedestrian.TV. E continua: “Ho capito che ha avuto il suo cammino personale e ha il suo rapporto personale con questo personaggio, ma, come abbiamo stabilito nel primo film di Star Trek nel 2009, abbiamo creato un universo alternativo.”

Quinto conclude l’intervista dicendo anche: “La mia speranza è che, alla fine, George possa capire, anche grazie alla risposta enormemente positiva del pubblico, specialmente quello giovane, che può essere rincuorato e ispirato da questo ritratto davvero bello di qualcosa che è alla fine accettazione e inclusione. Come dovrebbe essere la società.”

Le dighiarazioni del co-sceneggiatore di Star Treck

Anche il co-sceneggiatore di Star Trek Beyond, Simon Pegg, ha aggiunto la sua opinione, parlando al Guardian.

Pegg afferma: “a noi piaceva l’idea che il pubblico avesse già un opinione su di lui come essere umano, derivante dalla visione passata, ben precedente alla sua definizione di orientamento sessuale. Questo orientamento sessuale, è solo uno dei tanti aspetti personali, non la caratteristica che lo contraddistingue.”

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.