Home / Amazon / Good girls revolt: un pilot period per Amazon
good girls revolt

Good girls revolt: un pilot period per Amazon

Ad ottobre arriverà su Amazon un altro period drama, molto al femminile, Good Girls Revolt.

Lo show, sottoposto al consueto processo di selezione tra gli utenti di Amazon, lo scorso Novembre aveva ottenuto un buon successo, con la sua prima versione del pilot. Anche gli addetti ai lavori avevano espresso una buona soddisfazione.

Cos’è Good Girls Revolt

good girls revoltAmbientato nel 1969, Good Girls Revolt parla di un gruppo di giovani ricercatrici impiegate a News of the Week che chiedono di essere trattate in modo equo. Lo show narra, quindi, i casi di discriminazione sessuale dell’epoca.

Ispirato al libro dallo stesso nome di Lynn Povich, la serie ha tra i membri del cast Genevieve Angelson, Anna Camp, Erin Darke, Jim Belushi e Grace Gummer nel ruolo della giornalista Nora Ephron.

Il creatore della serie Dana Calvo, ex giornalista, ha dichiarato che il suo progetto per Amazon potrebbe rivitalizzare il genere della televisione che gira intorno alle redazioni. “Hollywood è nota per respingere gli spettacoli sul giornalismo. La frase che si sente sempre, che non ha nessun senso per me, è che i giornalisti sono reattivi … Non direi che sono reattivi … Direi che cercano di rimanere sul pezzo.”

Il pilot è stata scritta dalla stessa Calvo (Made in Jersey) e diretto da Liza Johnson (Return).

Un opinione personale

Sinceramente, le dichiarazioni della Calvo, mi sembrano abbastanza fuori luogo. Fregiarsi di voler ridare lustro all’inside look sul giornalismo, dimenticandosi cose come Newsroom e Spotlight, lo trovo sostanzialmente arrogante.

Se invece devo giudicare il promo qui sotto, lo trovo brillante e ben recitato, anche se tutto mi sembra un Mad Man something. Uno sguardo lo merita, di più non sono sicuro

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *