Home / Festival del Cinema / El Ciudadano Ilustre: la rivelazione di Gastón Duprat e Mariano Cohn a Venezia 73
El Ciudadano Ilustre

El Ciudadano Ilustre: la rivelazione di Gastón Duprat e Mariano Cohn a Venezia 73

El Ciudadano Ilustre, la rivelazio27416-El_Ciudadano_Ilustre_2-2ne di Venezia 73

“I miei personaggi non se ne sono mai andati ed io non sono mai tornato,” riflette Daniel Mantovani (Oscar Martínez), protagonista del film argentino El Ciudadano Ilustre di Mariano Cohn e Gastón Dupran, in concorso a Venezia 73.

Il film si propone come uno dei lavori più affascinanti, emozionanti ed intelligenti di questa edizione della Mostra, esplorando la storia di un viaggio, mentale e fisico.

Daniel Mantovani, l’autore e la fama

Daniel MaEl Ciudadano Ilustrentovani ha passato tutta la vita a scappare dal suo paese di origine, Salas, in Argentina, vivendo in Europa per 30 anni. Salas è, però, diventato personaggio chiave e parte integrante dei suoi romanzi. All’autore è stato conferito il Premio Nobel per la Letteratura, riconoscimento che lo ha lanciato in vetta alle classifiche mondiali rendendolo uno degli autori più richiesti per premi, lezioni ed interviste. Nonostante la fama, Daniel è un rifiutatore seriale di qualsiasi invito, fino a che non riceve una lettera dal sindaco di Salas che lo invita a ritornare per conferirgli la medaglia di Cittadino Illustre.

Una sceneggiatura eccezionale e il mondo della letteratura

El Ciudadano IlustreUna regia e fotografia inizialmente lineari e non particolarmente sorprendenti, El Ciudadano Ilustre si apre improvvisamente rivelando una sceneggiatura d’eccezione, arguta, grottesca ed incredibilmente onesta.

Il film sviluppa la propria originalità utilizzando la figura dello scrittore per analizzare il mondo della letteratura e il concetto di autore e fama, temi che si intrecciano ed interagiscono con la logica del paese, i suoi personaggi, i suoi riti e tradizioni.

Il mondo della narrativa viene esplorato in tutte le sue sfaccettature rendendo il film una fluida carrellata attraverso i generi partendo dalla commedia, passando per il melodramma ed approdando al thriller. Ritornando a Salas David ha, infatti, la possibilità di esplorare le diverse sfumature narrative dei propri romanzi e la relazione conflittuale con il paese.

Il piacere della lettura e un personaggio a tutto tondo

El Ciudadano IlustreIl film rientra perfettamente nella dinamica della Mostra del cinema, senza essere ovvio, ma dimostrando il valore della narrativa filmica e della caratterizzazione.

El Ciudadano Ilustre intrattiene e sorprende, lasciando il pubblico con la sensazione di aver appena letto un buon libro. Gioca con l’idea di creatività e della realtà che entra la finzione attraverso la memoria, che non è altro che ciò che ogni scrittore (e sceneggiatore) cerca di fare: trovare lo spazio della familiarità per creare qualcosa di nuovo.

Infine, Martínez porta in scena il suo personaggio alla perfezione, ne sviluppa i difetti, le paure e i desideri, trasformandolo in uno dei protagonisti più complessi e meglio riusciti di questa edizione.

 

About Irene Olivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.