Home / News / Wall-E 2: un sequel mancato
Wall-E

Wall-E 2: un sequel mancato

Vi ricordate Wall-E, quell’adorabile tanto quanto solo robottino lasciato a raccattare l’immondizia terrestre? Moltissimi spettatori si erano affezionati a questo personaggio, non solo i più piccoli. Una notizia come quella di un possibile sequel aveva riacceso la tenera curiosità, ma ora le aspettative sono state disattese.

Una storia d’amore conclusa

La decisione di non fare un sequel di WallE viene dalla Pixar stessa, come riferisce Jim Morris. Molti dei film usciti recentemente avranno un seguito, le idee ci sono già, ma per Wall-E non è così. La creatività non manca di certo, ma il punto è un altro. “Sarebbe bello tornare in quel mondo e far sapere che l’umanità è sopravvissuta dopo essere tornata sul suo esaurito pianeta. Eppure questa è stata davvero una storia d’amore con un inizio, una maturazione e una fine. Perciò non abbiamo pianificato nessuna storia successiva.”Wall

Probabilmente la Pixar non è interessata a sviluppare una continuazione di Wall-E, anche se questa notizia sarà un brutto colpo per i fan del film. Forse però è meglio così. A volte le storie raccontate nei film sono belle proprio perché arrivano ad una conclusione. Non bisogna forzare quelle che hanno già dato tanto, anche se è un peccato a volte non saperne di più.

Altri progetti in corso

Nonostante la piccola delusione di non vedere le nuove avventure di Wall-E, alcuni registi della Pixar hanno già in mente dei possibili sequels. Come ha raccontato Morris “Pete Docter, regista di Inside Out ha un’idea originale per il prossimo film. Brad Bird, regista di Ratatouille, sta lavorando su Gli Incredibili benché non si sia ancora esplicitamente parlato di sequel.”

Insomma, la Pixar non manca certo di idee, ma ha anche, forse, un buonsenso selettivo.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

 

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.