Home / News / The West Wing: reunion del cast in Ohio per supportare la Clinton
the west wing cast

The West Wing: reunion del cast in Ohio per supportare la Clinton

Il cast di The West Wing si è riunito in Ohio e, questa volta, non per cercare di far eleggere il Presidente Bartlet, ma per supportare un candidato reale: Hilary Clinton.

Le sei star di questo show che ha fatto la storia della televisione e vincitore di numerosissimi premi, tra cui diversi Emmy Awards e Golden Globe, Allison Janney (CJ Cregg), Bradley Whitford (Josh Lyman), Richard Schiff (Toby Ziegler), Dulé Hill (Charlie Young), Joshua Malina (Will Bailey), e Mary McCormack (Kate Harper) sono state per un weekend a capo della campagna elettorale della Clinton in Ohio.

Gli attori sono stati presenti a numerosi eventi in giro per tutto lo stato, incoraggiando i residenti a registrarsi per andare a votare e spiegando perché pensano che la Clinton sia la persona giusta.

The West Wing

sheen-the-west-wingNel corso delle sue sette stagioni, The West Wing, è stato un punto di riferimento per la lucida analisi politica e le discussioni che rimanevano sempre ad un livello elevato, in mezzo all’imbarbarimento costante del mondo politico reale, al di fuori del teleschermo. Aaron Sorkin non sarà presente e non scriverà certo i dialoghi dei suoi ex attori, questa volta, ma si è già espresso in modo molto chiaro alcuni mesi fa, quando ha dichiarato: “Siamo in un momento terribilmente pericoloso ora, lui (n.d.r. Trump) non sa nulla. Anche senza essere d’accordo con la Clinton, almeno lei è una persona dal pensiero sobrio.”

Il presidente Bartlet, ovvero Matin Sheen, non ha partecipato all’iniziativa, però ha aderito al video appello organizzato da Joss Whedon, mandato in rete sempre la scorsa settimana. Lo stesso Sheen ha comunque dichiarato: “non possiamo fingere che entrambe i lati siano ugualmente sfavorevoli.”

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: TVLine

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.