Home / News / Box Office: Alla ricerca di Dory trionfa, Muccino parte lento
box office

Box Office: Alla ricerca di Dory trionfa, Muccino parte lento

Trionfo doveva essere e trionfo è stato. Alla ricerca di Dory fa suo il primato del box office del fine settimana incassando la bellezza di 5.565.727 euro. La pesciolina smemorata amica di Nemo ha fatto registrare numeri di tutto rispetto nelle giornate di sabato (oltre 1.500.000) e di domenica (superata la soglia dei 2.500.000), attirando nei cinema d’Italia migliaia di famiglie con bambini. Se avrà una buona tenuta, è facile immaginare che il traguardo dei 20 milioni sia alla portata di mano.

Continua il successo di Io prima di te al box office

box officeIn seconda posizione resiste la rivelazione di quest’inizio stagione. Io prima di te continua la sua corsa al box office e arriva ad un incasso totale di 6.153.905. Il mix tra dramma e sentimenti (con l’aggiunta di un best-seller da milioni di copie ed Emilia Clarke nel ruolo della coprotagonista) è la ricetta vincente del film distribuito dalla Warner Bros.

Muccino non agguanta il milione

In terza posizione troviamo la seconda nuova entrata della settimana. Si tratta del nuovo film di Gabriele Muccino, L’estate addosso, già passato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia e che al suo esordio in Italia non brilla particolarmente incassando 909.511 euro, considerando che il film è in sala da mercoledì 14.

La quarta posizione è occupata da Trafficanti, la nuova commedia del regista di Una notte da leoni con Jonah Hill e Miles Teller (Whiplash) che si comporta bene incassando 879.300 euro.

L’irresistibile fascino dei Beatles

Non male l’incasso del documentario di Ron Howard sugli intramontabili Beatles Eight Days a Week che si porta a casa poco più di 500.000 euro. Il film sarà in sala fino a mercoledì 21. Se siete fan dei Fab Four affrettatevi a vederlo.

Continuano a deludere gli incassi del sequel di Independence Day che in poco più di dieci giorni di programmazione nelle sale non è andato oltre i 2.170.381 euro. Flop in America, flop anche in Italia.

Ci salutano i film estivi

box officeScendendo verso il basso della classifica troviamo le “rimanenze” estive come L’era glaciale: In rotta di collisione con 8.305.269 euro (il primo capitolo della saga che difficilmente riuscirà ad agguantare la soglia psicologica dei 10 milioni di euro) e Suicide Squad che anche in Italia si è comportato bene arrivando ad un incasso di oltre 12 milioni di euro.

Chiudono la classifica Jason Bourne con 2.579.865 (era lecito aspettarsi qualcosa di più) e Man in the dark con un milione d’incasso tondo tondo.

Chi batterà Dory?

La prossima settimana sono attesi nelle sale: Bridget Jone’s Baby, Elvis & Nixon, Blair Witch, I magnifici 7, Frantz, Prima di lunedì, La teoria svedese dell’amore, Caffè, La vita possibile e Spira Mirabilis. Chi riuscirà a detronizzare Dory dal box office italiano?

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.