Home / News / News Libri / Fiction Storica / Auslander – Straniero: un nuovo racconto di Paul Dowswell
paul dowswell auslander

Auslander – Straniero: un nuovo racconto di Paul Dowswell

Titolo: Auslander – Straniero
Autore: Paul Dowswell
Casa Editrice: Feltrinelli
Pagine: 304
Prezzo: 14.00€
Data di Uscita: Settembre 2016

Feltrinelli riporta in pubblicazione, questa volta nella collana Feltrinelli Up, il primo romanzo dedicato alla seconda guerra mondiale di Paul Dowswell, Auslander – Straniero, un romanzo di formazione, indirizzato ad un pubblico di young adult, con un poco recondito scopo divulgativo e di diffusione della conoscenza sui drammi della guerra.

Auslander – Straniero, la trama

paul dowswell auslanderPolonia 1941. I genitori di Peter vengono uccisi e il ragazzo mandato in orfanotrofio a Varsavia. Peter, biondo con gli occhi azzurri, sembra il ragazzo ritratto nel manifesto della Gioventù hitleriana e può essere adottato da una famiglia importante di Berlino. Così avviene: il professor Kaltenbach e sua moglie sono entusiasti di accogliere nella loro casa un giovane dall’aspetto così ariano. Ma Peter non è il tipico ragazzo della Gioventù hitleriana, Peter non vuole essere un nazista e decide di correre un rischio… il rischio più grande che si può correre a Berlino nel 1943.

“In mezzo a questa gente sarebbe sempre stato uno straniero – un ausländer. Ma nel suo cuore Peter sentiva di avere ragione. Qualcosa dentro di lui gli impediva di accettare la cieca fede che loro nutrivano nei confronti di Hitler e del nazismo.”

Paul Dowswell

Paul Dowswell ha lavorato a lungo nell’editoria prima di diventare scrittore. Per Bloomsbury ha pubblicato una trilogia storica ambientata nell’Inghilterra dell’Ottocento. Feltrinelli “Kids” ha pubblicato Auslander (2010), Il ragazzo di Berlino (2012), L’ultima alba di guerra (2013) e Tra le mura del Cremlino (2014). Prima di diventare scrittore Dowswell ha lavorato a lungo nell’editoria, pubblicando testi divulgativi di genere principalmente storico, ma con uno sguardo anche ad altre branche del sapere.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *