Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Altered Carbon: Trieu Tran e Marlene Forte nel cast
altered carbon

Altered Carbon: Trieu Tran e Marlene Forte nel cast

Altered Carbon, la serie sci-fi che sta sviluppando Netflix, allarga il suo cast. altered carbon bad dityTrieu Tran (The Newsroom) sarà un series regular mentre Marlene Forte (The Fosters) avrà un personaggio ricorrente a Bad City, nella serie drammatica e futuristica di Netflix, scritta e prodotta da Laeta Kalogridis.

Basato sul romanzo di fantascienza cyberpunk del 2002 di Richard Morgan, Altered Carbon (in italiano tradotto come Bay City e edito da Tea Libri), vincitore del premio Premio Philip K. Dick nel 2003, la storia è ambientata nel 25 ° secolo, quando la mente umana è stata digitalizzata e l’anima è trasferibile da un corpo all’altro. Takeshi Kovacs (Joel Kinnaman), un ex guerriero dell’élite interstellare, conosciuto come Envoy, è stato imprigionato per 500 anni e viene “scaricato” in un futuro che aveva cercato di fermare. Nel caso riuscisse a risolvere un singolo omicidio in un mondo dove la tecnologia ha reso la morte quasi obsoleta, otterrebbe la possibilità di una nuova vita sulla Terra.

Altered Carbon, i nuovi personaggi

Tran è mister Leung, un killer violento e un risolutore, che trova occupazione tra gli ultra ricchi Meths del mondo di Altered Carbon. Sa risolvere i loro problemi, elimina i nemici più potenti e mai, mai si lascia alle spalle la prova dei suoi crimini. Praticamente, è un fantasma. Forte interpreterà Alazne Ortega, l’anima della famiglia Ortega. Alazne, si rifiuta di scendere a patti con questa nuova società high-tech e quindi di rinunciare alla propria umanità, in cambio di un futuro senza insidie. Alazane è una fiera cattolica, la sua fede è il suo scudo, nonostante la perdita del marito e nonostante i rischi che sua figlia, il tenente Kristin Ortega, correrà, seguendo le sue orme.

Fonte: Deadline

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *