Home / News / Dimension 404: Matt Lauria si unisce al cast della serie Hulu
dimension 404

Dimension 404: Matt Lauria si unisce al cast della serie Hulu

Dimension 404 aggiunge un nuovo veterano della TV al suo cast. Infatti Matt Lauria (Kingdom) è, in ordine di tempo, l’ultimo attore di una certa fama che entrerà in una nuova strana dimensione.

L’attore è stato selezionato per una comparsata da guest star nella serie antologica, di stampo Twilight Zone, di Hulu.

dimension 404Ispirata al famigerato “codice 404” che segnala l’errore di ricerca (dato non trovato), il thriller sarà composto da sei episodi auto-conclusivi, della durata di un’ora ciascuno. Dimension 404 ha lo scopo di “evocare quella sensazione di vagare nel lato bizzarro del web, inciampare in storie che non possono essere spiegate in un mondo che conosciamo. Che cosa succederebbe se uno sconosciuto cartone nascondesse al suo interno il segreto dei viaggi nel tempo? E se le bevande energetiche causassero l’apocalisse? Che cosa succederebbe se il miglior analista dell’NSA fosse un gigantesco, onnisciente cubo di carne senziente chiamato Bob? “

L’episodio di Dimension 404 di Matt Lauria

Lauria sarà presente in uno dei sei episodi, interpretando il ruolo di Evan, un marito bello e bonario che aiuta la sua famiglia, cercando di normalizzare la loro vita in un mondo post-apocalittico.

I membri del cast già annunciati includono Lea Michele (Glee), Joel McHale (Community), Sarah Hyland (Modern Family), Costance Wu (Fresh off The Boat) e Megan Mullully (Will & Grace). Inoltre, TVLine sostiene che Utkarsh Ambudkar (The Mindy Project) e Malcolm Barrett (Better Off Ted) compariranno in due episodi differenti.

Dimension 404, creata da Dez Dolly e Will Campos, e co-creata da Dan Johnson e David Welch, è stata ordinata a serie da Hulu, nel febbraio 2016, con Dolly che ha assunto il ruolo di showrunner.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.