Home / News / Paolo Sorrentino accantona il film su Berlusconi: “troppo complicato”
Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino accantona il film su Berlusconi: “troppo complicato”

Uno dei progetti che aveva annunciato Paolo Sorrentino era quello di un film incentrato sulla figura controversa di Silvio Berlusconi, ma sembra proprio che i piani siano cambiati.

Paolo Sorrentino e un film problematico

Regista premio Oscar e apprezzatissimo dalla critica e dal pubblico, Paolo Sorrentino aveva in mente di realizzare un biopic sull’ex premier: il progetto del film che già portava il titolo di Loro, che aspirava ad avere uno sguardo piuttosto bilanciato e non troppo critico, è stato tuttavia messo da parte, per decisione di Paolo Sorrentino stesso. In un’intervista ha commentato: “Volevo scrivere una sceneggiatura su Berlusconi ma è una storia complicata e non è sempre possibile fare il film che vuoi”.Paolo Sorrentino

Già all’indomani dell’annuncio di Paolo Sorrentino riguardo la realizzazione del progetto, si era scatenata una disputa accesa su tutti i social su chi avrebbe potuto interpretare il magnate dei media poi dedicatosi alla politica. Molti già pensavano che il ruolo poteva essere interpretato da Massimo Boldi, il quale aveva accolto i commenti con entusiasmo dicendo che avrebbe accettato molto volentieri la parte se gli fosse stata ufficialmente proposta. Le riprese dovevano iniziare il prossimo anno.

Paolo Sorrentino non ha fornito dettagli più precisi sulle motivazioni che lo hanno spinto ad accantonare il progetto, se non il fatto che la storia sarebbe stata complicata da gestire, anche da un punto di vista di finanziamenti in un momento un po’ instabile della politica italiana. Non ha nemmeno dichiarato se potrà o vorrà un giorno recuperare il progetto.

Paolo Sorentino e il progetto confermato

Paolo SorrentinoRecentemente tuttavia è stata confermata la produzione di una seconda stagione di Young Pope, serie televisiva che è stata presentata alla scorsa mostra del cinema di Venezia e che è stata accolta con grandissimo entusiasmo dal pubblico. Al momento, dunque, sembra volersi concentrare su questo progetto molto più solido e affermato, anche se, pensando all’abilità con cui aveva trattato una figura politica controversa come Andreotti ne Il Divo (2010), rimane la curiosità di sapere come avrebbe interpretato una storia di politica italiana così complessa.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: The Hollywood Reporter

 

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.