Home / News / Il miracolo: battuto il primo ciak della nuova serie di Ammaniti per Sky
Ammaniti Il miracolo

Il miracolo: battuto il primo ciak della nuova serie di Ammaniti per Sky

Sono partite a Roma le riprese de Il Miracolo di Niccolò Ammaniti, uno degli scrittori italiani più tradotti all’estero. Una serie originale Sky in otto episodi prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli per Wildside, in co-produzione con Arte e Kwaï. Il distributore internazionale è FremantleMedia International.

Il Miracolo, la serie

Niccolò Ammaniti sarà lo showrunner della serie di cui firma la sceneggiatura con Francesca Manieri, Francesca Marciano e Stefano Bises e la regia con Francesco Munzi e Lucio Pellegrini.

Durante l’irruzione nel covo di un boss della ‘ndrangheta, viene ritrovata una statuetta di plastica della Madonna che piange sangue. Al mistero non c’è risposta, ma la potenza di quell’enigma farà impazzire e deragliare le vite di tutti quelli che entreranno in contatto con questo evento.

Nel cast Guido Caprino (I Vicerè, Fai bei sogni, 1992, 1993, In Treatment), Alba Rohrwacher (La solitudine dei numeri primi, Hungry Hearts, Perfetti Sconosciuti, In Treatment, I fantasmi di Ismaele), Lorenza Indovina (La tregua, Un amore, Il passato è una terra straniera, Qualunquemente, Prima che la notte), Elena Lietti (La pazza gioia, Il rosso e il blu) e Tommaso Ragno (Io e te, 1992, 1993). Il miracolo andrà in onda su Sky Atlantic nel 2018.

Da libri di Ammaniti sono stati tratti 5 film: L’ultimo capodanno con regia di Marco Risi nel 1998, Branchie per regia di Francesco Ranieri Martinotti nel 1999, Io non ho paura, grande successo anche commerciale con alla regia Gabriele Salvatores nel 2003, Come Dio comanda che vede rinnovato il sodalizio con Salvatores nel 2008 e il più recente Io e te portato alla sala da un grande maestro come Bernardo Bertolucci nel 2012.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.