Home / News / X Factor: eliminata Caterina; scintille tra Arisa e Fedez
X Factor

X Factor: eliminata Caterina; scintille tra Arisa e Fedez

A X Factor l’atmosfera si fa via via sempre più calda con l’avvicinarsi al traguardo finale. Il livello qualitativo dei cantanti è forse il più alto delle ultime edizioni andate in onda e questo aspetto non rende certo vita facile ai giudici.

Un opening straordinario

X FactorMa cominciamo dallo splendido opening del quinto live. 12 minuti ininterrotti di musica (evento che in tv è più unico che raro) che vedono alternarsi sul palco, uno di seguito all’altro, i 7 cantanti rimasti in gara. Le performance sono tutte di forte impatto. Spicca su tutti Eva con una splendida e delicata versione di Across the Universe dei Beatles. Degna di nota anche l’esibizione dei Soul System. L’unica nota stonata, all’interno di una sontuosa scenografia messa su dal genio di Luca Tommasini, è Caterina. La sua cover di Wake Me Up di Avicii non convince per via di un pronuncia dell’inglese molto mediocre e per il suo modo impalato di stare sul palco. La canzone avrebbe richiesto ben altra interpretazione. È lei l’anello debole dei Magnifici 7 rimasti in gara.

Nessuno al ballottaggio dopo la prima manche

Al termine della prima manche nessuno va direttamente al ballottaggio. Cattelan si limita soltanto ad annunciare, in ordine casuale, i 3 concorrenti che hanno ricevuto meno voti: Andrea, Caterina e Rochelle. I giudici, stranamente, non vogliono commentare l’esibizione dei ragazzi. Fedez è visibilmente contrariato dal televoto riguardo il rischio che potrebbe correre Rochelle di andare al ballottaggio finale.

Seconda manche Music Reloaded

La seconda manche aveva come tema Music Reloaded, ovvero brani musicali relativamente recenti rivisitati in un altro genere musicale. La prima ad esibirsi è Rochelle con Umbrella di Rihanna in una versione alla Sing in the rain. Incomprensibile la scelta di Rochelle di cantarla seduta su un pianoforte senza minimamente accennare qualche passo di tip tap che avrebbe reso la performance più completa e televisiva. L’esibizione di Rochelle fa scoppiare il caos in giuria. Arisa afferma che su internet ha trovato come questa versione di Umbrella fosse già stata realizzata nel 1995, cosa impossibile dal momento che la canzone di Rihanna è del 2006. Agnelli e soprattutto Fedez le fanno notare la cosa ma la cantante lucana va dritta per la sua strada. Fedez comincia a sbottare esternando a più ripetizioni la sua noia nel sentire i commenti a caso di Arisa.

Scelta sbagliata di Arisa per Loomy

X FactorArisa sale di nuovo sul banco degli imputati per la scelta del tutto scellerata di affidare un pezzo swing al rapper Loomy. È difficile non concordare con i giudici che affermano di aver assistito ad una delle performance più brutte della storia di X Factor. Loomy ha dimostrato di saper far bene il suo lavoro, il rapper, e, come ribadito da Fedez in un filmato, è anche un gran lavoratore e sarebbe stato un peccato vederlo uscire la scorsa settimana al ballottaggio. Ma affidare un pezzo swing ad un rapper è una mossa del tutto sbagliata. Solo nell’Xtra Factor Arisa ammetterà di aver commesso un errore prendendosi tutte le colpe del caso.

Caterina eliminata da X Factor

Arisa, però, può tirare un sospiro di sollievo perché l’unico cantante sopravvissuto della sua squadra evita clamorosamente il rischio di finire al ballottaggio dove invece ci vanno Caterina (meritatamente) e Eva (scelta incomprensibile). Se con Caterina ci si poteva aspettare, nonostante l’avesse scampata già diverse volte nei live precedenti, è la scelta di mandare Eva al ballottaggio a rendere tutti increduli, giudici compresi. Ad essere eliminata sarà Caterina, salvata solo da un Fedez incredulo per ritrovarsi Eva e non Loomy al ballottaggio.

La finale si avvicina

Con l’uscita di Caterina i giochi si fanno ancora più duri. Tutti i cantanti rimasti in gara a X Factor si meritano di arrivare in finale. L’esibizioni dei prossimi due live saranno fondamentali. Spetta ai giudici affidare il pezzo che possa esaltare al massimo le loro qualità ed evitare il rischio di uscire ad un passo dalla finale.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.