Home / News / Westworld: un mondo romano e uno medievale nella seconda stagione?
nolan joy westworld

Westworld: un mondo romano e uno medievale nella seconda stagione?

Westworld è uno spettacolo ricco di segreti, grazie alla intricata narrazione creata da Jonathan Nolan e Lisa Joy, ma mentre la produzione della seconda stagione continua, nuovi dettagli vengono rivelati.

Westworld e i nuovi mondi

westworldAl Vanity Fair Summit a Los Angeles, Jonathan Nolan e Lisa Joy potrebbero aver rivelato due nuovi mondi specifici per i membri del parco, oltre a quello comparso nella nuova stagione, rispondendo che “dovevano tenersi qualcosa per la seconda stagione” alla domanda sul mondo romano e quello medievale.

Nel film originale di Michael Crichton del 1973, Westworld era solo uno dei numerosi parchi gestiti dalla Delos Corporation; i visitatori potevano anche sperimentare un antico baccanale nel mondo romano o duellare come cavalieri nel mondo medievale (nel sequel del 1976, Futureworld, furono invece introdotte nuove terre come Spaworld e Futureworld).

I nuovi mondi visitati nella seconda stagione saranno dunque il mondo romano e il mondo medievale? Nolan stava accennando in particolare a questi due mondi al vertice VF ma, invece, al NY Comic Con dell’anno scorso aveva detto che non ci sarebbero stati. westworldInoltre, nel finale della prima stagione di Westworld abbiamo potuto vedere come esistente un parco parallelo dal nome SamuraiWorld, che potrebbe effettivamente apparire nella nuova annata, come confermato in via ipotetica da un recente casting.

Insomma, il mistero resta fitto, e i creatori sembra vogliano disorientare lo spettatore apposta per mantenere alta la tensione. Quello che a noi di Intrattenimento.eu sembra probabile è che effettivamente il “campo di gioco” si possa allargare nella seconda annata, più probabilmente coi Samurai, ma non escluderemmo nemmeno rapide incursioni in altre esperienze.

La seconda stagione di Westworld è attualmente in produzione e dovrebbe essere pronta per la primavera del 2018.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiwire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.