Home / Amazon / Underground Railroad: Amazon ordina la serie diretta da Barry Jenkins
barry jenkins underground railroad

Underground Railroad: Amazon ordina la serie diretta da Barry Jenkins

Il vincitore dell’Oscar Barry Jenkins (Moonlight) dirigerà tutti gli 11 episodi della serie limitata Underground Railroad, che ha ricevuto una ordine formale da Amazon.

Underground Railroad, una serie di storia alternativa

Underground Railroad è basata sul romanzo bestseller omonimo di Colson Whitehead, che ha vinto un premio Pulitzer un mese dopo che Amazon ha acquistato l’adattamento. Il libro, che ha attirato l’elogio critico per il suo fantasioso connubio tra storia e favola magica – oltrepassando i confini del realismo nella raffigurazione di un mitico treno sotterraneo che trasporta gli schiavi attraverso un’America alternativa – è stato anche vincitore del Premio Nazionale (americano) letterario nel 2016.

“Lavorare con Amazon e un meraviglioso gruppo di sceneggiatori per sviluppare il romanzo di Colson in una serie limitata è un’esperienza estremamente gratificante”, ha detto Jenkins. “Tradurre la sua voce singolare in un linguaggio visivo coeso e ugualmente singolare è un compito che non vedo l’ora di fare.”

Underground Railroad, che sarà distribuita su Amazon Prime Video, è incentrata sulla giovane Cora, schiava di una piantagione di cotone in Georgia. La vita è un inferno per tutti gli schiavi, ma soprattutto per Cora, reietta anche tra i suoi compagni africani. La giovane protagonista sta diventando donna e ancora più dolore la attende. Quando Cesar, un recente arrivo dalla Virginia, le parla della Underground Railroad, decidono di correre un rischio terrificante e di scappare.

Leggete anche: la nostra recensione dei primi due episodi di Picnic at Hanging Rock

La ferrovia sotterranea non è una semplice metafora: ingegneri e conduttori gestiscono una rete di binari e gallerie costruite in segreto sotto il terreno su cui sono stati ridotti in schiavitù. La prima tappa di Cora e Caesar è la Carolina del Sud, in una città che inizialmente sembra un paradiso. Ma la sua placida superficie maschera un sistema insidioso progettato per i suoi abitanti neri. E ancora peggio: Ridgeway, un implacabile raccoglitore di schiavi, è alle loro calcagna. Costretta a fuggire di nuovo, Cora intraprende un viaggio straziante, Stato per Stato, alla ricerca della vera libertà, trasportandoci in un eroica impresa “scavata2 nella terra e nell’anima dell’America.

Amazon ha trovato il successo con un’altra serie drammatica di storia alternativa, The Man In The High Castle, destinata a tornare per la terza stagione alla fine di quest’anno.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *