Home / News / The Wolf of Wall Street: l’eventuale deposizione di Leonardo di Caprio genera obiezioni
Leonardo

The Wolf of Wall Street: l’eventuale deposizione di Leonardo di Caprio genera obiezioni

Il regista Martin Scorsese e lo sceneggiatore Terence Winter hanno già fornito le loro deposizioni in una causa per diffamazione indetta da uno dei dipendenti della Stratton Oakmont, l’azienda finanziaria di Belfort, non ancora Leonardo Di Caprio.

Le fazioni coinvolte nell’accusa di diffamazione di Andrew Greene della Stratton Oakmont ne The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese stanno discutendo sul bisogno di includere una deposizione da parte di Leonardo Di Caprio, che ha interpretato il personaggio di Belfort nel film.

Greene sostiene che il personaggio con il parrucchino quale è Nicky Koskoff detto “Tappetino” (Rugrat, in inglese), interpretato da P.J. Byrne, ferisce la sua reputazione e reca un danno alla sua persona per 15 milioni di dollari. In ottobre, un giudice aveva respinto i nuomerosi reclami, ma offrendo a Greene un piccolo margine di manovra per procedere. Greene non ha ancora raccolto un reclamo vero e proprio, ma sta cercando di dimostrare che i produttori – tra cui Paramount Pictures, Red Granite Pictures, Di Caprio’s Appian Way Productions e Sikelia Productions – hanno maliziosamente diffuso delle falsità sul suo conto.

Secondo i documenti della corte raccolti lunedì, Scorsese e lo sceneggiatore Terence Winter sono stati deposti. Quanto a Di Caprio, l’avvoocato di Greene ha comunicato al giudice che l’attore è “informato rigurado a questioni significative di questo caso” e vuole che risponda ad un interrogatorio indipendentemente dalla sua agenda stracolma di impegni.

Tuttavia il fatto che la deposizione di Di Caprio non aggiungerebbe nulla di più verrà probabilmente inviata Giovedì alla riunione delle fazioni.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *