Home / News / News Serie TV / Cancellazioni e Rinnovi / Sherlock: per il ritorno bisognerà aspettare più di 2 anni secondo Gatiss
sherlock 4

Sherlock: per il ritorno bisognerà aspettare più di 2 anni secondo Gatiss

Da quando si è conclusa la quarta serie di Sherlock, ai creatori, Steven Moffat e Mark Gatiss, è stato spesso chiesto se e quando sarebbe potuta tornare l’amata serie britannica che rivisita in chiave moderna i personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle.

La coppia ha sempre nicchiato, iniziando a mettere le mani avanti nel dire che portare di nuovo sullo schermo insieme Benedict Cumberbatch e Martin Freeman non sia da considerare impossibile, pur visti i rispettivi impegni e che una nuova serie di episodi potrebbe arrivare prima o poi in futuro, ma senza specificare quando.

La quinta serie di Sherlock

Ora Gatiss ha fornito alcune risposte più specifiche sul futuro del dramma di BBC e temiamo che non possano essere considerate buone notizie per i fan della serie che non vedono l’ora di tornare a visitare il famoso appartamento al 221B di Baker Street.

Quando gli è stato chiesto se la stima più recente di Andrew Scott di una pausa di due anni possa essere accurata, Gatiss ha detto a RadioTimes.com, “Oh, anche di più. Non abbiamo piani immediati.”

Nel video qui di seguito, potete vedere la risposta di Gattis, che parla anche dei suoiprogetti di riunirsi nuovamente con Moffat per creare una nuova serie su Dracula.

Gatiss, in questa intervista, parla anche delle difficoltà, ma si sapeva, di mettere insieme di nuovo tutto il cast della serie, soprattutto per la grande popolarità e carriera che hanno fatto i due protagonisti, Benedict Cumberbatch e Martin Freeman.

“Tutti vorrebbero veramente fare di nuovo questo show, solo è veramente difficile pianificare in modo che tutti possano essere presenti. Riuscire a far combaciare le agende di Benedict e Martin è incredibilmente complesso. E poi c’è sempre la tentazione di lasciare tutto com’è e andare avanti con altro.”

Tuttavia, Gatiss dice che c’è ancora speranza e che Sherlock potrebbe ancora tornare. “Mai dire mai”

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Radiotimes

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *