Home / News / Sean Stone, il figlio di Oliver Stone, adatterà un romanzo del padre
Sean Stone

Sean Stone, il figlio di Oliver Stone, adatterà un romanzo del padre

Sean Stone è il figlio del famoso regista, recentemente realizzatore di Snowden, cui sembra proprio essere stato affidato un compito speciale…

Un libro mai adattato al grande schermo

Oliver Stone all’età di 19 anni aveva scritto un romanzo e prima d’ora non ha mai affidato l’adattamento cinematografico a nessuno, ma ora sembra aver scelto la persona giusta per esordire con il suo primo debutto: proprio suo figlio Sean Stone.Sean Stone

Il romanzo è stato scritto dopo il suo primo viaggio in Vietnam, dove si era recato in qualità di insegnante. Aveva cercato di pubblicarlo dopo essere tornato dal servizio militare, ma dopo essere stato respinto più volte aveva abbandonato il progetto. Aveva rimesso insieme i pezzi nel momento in cui si era accorto dell’interesse crescente verso quel romanzo di gioventù nel corso degli anni, ma non ha mai affidato a nessuno la realizzazione, fino ad ora.

Sean Stone e l’adattamento del romanzo del padre

Nonostante la gentile concessione, il lavoro sembra essere molto più complesso del previsto, motivo per il quale Sean Stone sta lavorando all’adattamento da quando aveva 16 anni. A quanto pare Sean Stone ha spostato la collocazione temporale, concentrandosi sul punto di vista di un ragazzo adolescente che vuole arruolarsi nell’esercito americano all’indomani dell’11 settembre, nonostante le preoccupazioni dei genitori.sean stone

“I miei anni di formazione alla high school e i primi del college hanno contribuito alla formazione della sceneggiatura, e hanno aiutato a modificare il periodo in cui mio padre aveva originariamente ambientato la storia”, ha detto Sean Stone. “Questi temi mi hanno aiutato a capire la relazione con i miei genitori, l’11 settembre e la guerra in Iraq. Mio padre ha scritto il romanzo prima di partire per la guerra, quindi la sua era un’interpretazione diversa rispetto a quello che ha scritto sopo, più surreale di un Apocalypse Now o di un Platoon. Non sono andato in guerra, dunque il mio non è stato un resoconto di un veterano, ma più quello di un giovane in un viaggio internazionale verso l’età adulta”.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Empire

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.