Home / Netflix / Better Call Saul: recensione di Smoke, primo episodio della quarta stagione
Better Call Saul

Better Call Saul: recensione di Smoke, primo episodio della quarta stagione

Proseguono le avventure di Jimmy McGill in Better Call Saul, in una quarta stagione che promette di riannodare i fili anche con Breaking Bad, la serie madre.

Better Call Saul 4×01: la sinossi

Better Call Saul Bob OdenkirkGli eventi narrati riprendono dalla mattina successiva all’incendio della casa di Chuck. Jimmy e Kim ricevono la telefonata da parte di Howard che li informa della morte di Chuck. Jimmy rimane impietrito e incredulo e non si fida di quel che gli viene detto dal vigile del fuoco, ovvero che suo fratello non ha sofferto mentre andava incontro alla morte. Jimmy si tormenta nel comprendere cosa possa avere innescato l’incendio, dato che in quella casa non c’era elettricità, senza venirne però a capo.

Better Call Saul 4×01: le nostre impressioni

Better Call SaulIl primo episodio della quarta stagione di Better Call Saul inizia come il primo della passata stagione. Con un salto temporale in avanti, ben al di là degli eventi narrati in Breaking Bad, ritroviamo Omaha Gene (ennesimo pseudonimo usato da Jimmy) collassato al pavimento del locale dove lavora. Verrà trasportato in ospedale, dove deve stare attento, una volta dimesso, a non far saltare la sua nuova identità. Nonostante il cambio radicale di vita, sembra che il passato non l’abbia ancora del tutto smaltito. Probabilmente la conclusione di questo flashforward arriverà con la quinta e (probabile) ultima stagione.

Intanto si torna nel presente, agli attimi seguenti la morte di Chuck. A colpire è la reazione di Jimmy. Lo vediamo attonito e alienato. Non si spiega il perché Chuck sia morto per un corto circuito quando di elettricità, in quella casa, non c’era neanche l’ombra. E’ un’elaborazione del lutto particolare, strana. Jimmy è più incredulo per l’accaduto che disperato per la morte del fratello. Certo, i sensi di colpa per come sono andate le cose tra i due nell’ultimo periodo, forse, un po’ gli sopraggiungono. Ma quello che colpisce è la sua reazione alla notizia, che trova una conclusione altrettanto particolare solo negli ultimi secondi dell’episodio. Sembra che da quel momento in poi per Jimmy comincia un nuovo capitolo della sua vita. Un capitolo tutto da scoprire e che la quarta stagione avrà il compito di scrivere. Che sia finalmente sia il capitolo su Saul Goodman?

La parte cupa dell’episodio rappresentata dagli strascichi della morte di Chuck va in netto contrasto con quella che ha come protagonista Mike e il suo nuovo lavoro alla Madrigal. Mike è sempre stato un personaggio molto ben caratterizzato da Vince Gilligan (e in Better Call Saul anche da Peter Gould) e in Smoke viene messo in risalto la sua parte più comica. Vedere Mike dare lezioni sulla sicurezza ai dipendenti e al capo della Madrigal appare davvero spassoso. Che poi la sua presenza all’interno dell’azienda non sia un caso, questo è fuori da ogni dubbio. Del perché Mike si trova lì solo il tempo ce lo dirà.

Better Call Saul MikeNel frattempo continua la scalata al potere di Gus Fring, che si è disfatto, almeno per il momento, di un temibile concorrente del mercato della droga: Don Hector Salamanca, che immagino rivedremo presto in una carrozina. Gus continua a mantenere il suo aplomb nonostante si trovi coinvolto in situazione che lo vedono talvolta con le spalle al muro, ma dal quale ne esce sempre con un piano b (unito anche ad un pizzico di fortuna).

L’esordio della quarta stagione di Better Call Saul non prevede certo i fuochi d’artificio, ma adottando e sapendo mescolare al meglio uno stile riflessivo, emotivo e a tratti ironico si conferma ancora una volta una delle migliori serie in circolazione. E Bob Odenkirk un attore straordinario.

Better Call Saul 4X01 - Smoke

Valutazione globale - 7.5

7.5

Lenta e riflessiva

User Rating: 4 ( 1 votes)

Better Call Saul 4×01: giudizio in sintesi

Better Call SaulJimmy in completa trance per la morte del fratello; Mike alle prese con il nuovo lavoro alla Madrigal; Gus che si prende la scena negli affari illegali. Better Call Saul è tornato, e lo fa con un episodio che mette in risalto l’emotività di Jimmy e il lato involontariamente ironico di Mike. Per la serie di Vince Gilligan e Peter Gould si prospetta un’altra stagione di alta qualità se tutte queste promesse verrano rispettate.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

I consigli della redazione di Intrattenimento.eu

Scopri dove vedere in streaming legale Better Call Saul su Filmamo!

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *