Home / News / Penny Dreadful: la serie torna in vita ma in un comics
Penny Dreadful

Penny Dreadful: la serie torna in vita ma in un comics

Penny Dreadful ha lasciato un vuoto incolmabile in molti dei suoi fan, con la chiusura della terza stagione, però, una piccola consolazione potrebbe arrivare ora, anche se non resuscita la vera e propria serie tv, ma almeno si potrà continuare a seguire le storie di Penny Dreadful almeno su carta.

La serie horror andata in onda su Showtime, con protagonisti Eva Gree e Josh Harnett, verrà ripresa da Titan Comics, che lo ha annunciato, congiuntamente al cable network, in un post su Twitter rilasciato per Halloween.

Penny Dreadful, come ci eravamo lasciati

Spoiler Alert – si parla del finale della terza stagione

La guerra contro Dracula è culminata con la morte di Vanessa Ives (Eva Green) e Ethan Chandler (Harnett) disperato sul corpo della sua amata. Il nuovo comics, che esordirà nel 2017, creato dal produttore esecutivo di Penny Dreadful, Chris King, e dal disegnatore di Sons of Anarchy Jesús Hervás, riprenderà la narrazione a sei mesi di distanza dal tragico finale dello show.

Lizzie Kaye, editor del nuovo comics, dichiara: “Come tutti gli appassionati di Penny Dreadful, io sono così entusiasta che stiamo per immergerci nuovamente nell’incredibile mondo di questo show. Ci sono un sacco di storie rimaste da raccontare, e non c’è nessuno migliore di Chris King per farlo. Quello che ha in programma vi toglierà letteralmente il fiato, e non vedo l’ora che i fan possano vedere tutto portato in vita da un artista come Jesús Hervás.”

Showtime la pensa diversamente

Penny DreadfulIl network invece non ci aveva creduto e il CEO David Nevins ne ha spiegato il perché ai Television Critics Association Tour: “La morte di Vanessa è stata una delle ragioni. Ci siamo chiesti, ad un certo punto, se lo show sarebbe sopravvissuto alla morte della protagonista e all’addio di John Logan come scrittore. La nostra risposta è stata no. Pur con tante storie ancora da raccontare, la serie avrebbe, secondo noi, perso la sua autenticità e originalità. Per questo abbiamo deciso di chiuderla.”

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.