Home / Netflix / Orange is the new black: il trailer della quinta stagione
Orange is the new black

Orange is the new black: il trailer della quinta stagione

Siete pronti per una nuova stagione di Orange is the new black? Sarà una stagione ad “alta tensione” secondo molte fonti e dichiarazioni del cast. La serie, che tornerà a giugno su Netflix per la sua quinta stagione, si svolgerà in tempo “quasi reale” sull’arco di tre giorni. Il format mette in evidenza quanto la serie sia cambiata a seguito di un importante avvenimento a Litchfield.

Orange is the new black, dove eravamo

[Importante: Di seguito ci sono spoiler della quarta stagione Orange is the new black]

La quarta stagione si era conclusa con una rissa che aveva portato all’inquietante morte di Poussey (Samira Wiley) per mano di Bayley (Alan Aisenberg). Quando Caputo (Nick Sandow) si rifiuta di sparare a Bayley, questo tradimento spinge Taystee (Danielle Brooks) troppo oltre. Fa scattare una rivolta e fa marciare le donne lungo i corridoi della prigione. Nel caos, Humphrey (Michael Torpey) lascia cadere la pistola, che Daya (Dascha Polanco) si precipita ad afferrare.

La quinta stagione e il trailer di Orange is the new black

La quinta stagione riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati. Nel trailer qui sotto potete vedere come le altre detenute incitino Daya a sparare a Humphrey, e come Alex (Laura Prepon) e Piper (Taylor Schilling) reagiscano:

Ecco la descrizione ufficiale della quinta Stagione, secondo Netflix:

Una rivolta scatenata dalla morte di Poussey si intensifica rapidamente quando le detenute ottengono il controllo della prigione. Una volta che ottengono un assaggio di potere, il caos esplode nelle sale di Litchfield. La stagione senza precedenti si svolgerà in tempo reale e nel corso di soli tre giorni, cambiando per sempre la vita delle detenute, visto che ora si trovano a lottare per la redenzione, per risolvere i problemi e per guadagnare il rispetto che meritano.

Netflix rilascerà la quinta stagione di Orange is the new black il 9 giugno.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *