Home / Recensioni / Ogni giorno – la recensione del film di Michael Sucsy con Angourie Rice
ogni giorno

Ogni giorno – la recensione del film di Michael Sucsy con Angourie Rice

Ogni giorno è un film romantico di Michael Sucsy, tratto dall’omonimo libro di David Levithan, con protagonista la giovane Angourie Rice, già vista in ruoli minori in The Nice Guys e L’inganno.

Ogni giorno: la sinossi

ogni giornoLa sedicenne Rhiannon è una ragazza modello: bella e dall’animo gentile. La sua famiglia ha trascorso un periodo di difficoltà, dovuto all’esaurimento nervoso del padre e la conseguente perdita del lavoro. La madre, quindi, ha dovuto prendere le redini della famiglia, sommergendosi di lavoro. La ragazza è fidanzata col popolare Justin, egocentrico e poco interessato a ciò che prova Rhiannon. Un giorno, però, Justin sembra essere diventato un’altra persona: è presente, curioso e dolce. Lui e Rhiannon trascorrono una bellissima giornata insieme, ma il giorno dopo il ragazzo sembra aver dimenticato tutto. Rhiannon sembra turbata, ma lo sarà ancor di più quando verrà a conoscenza di A, un’entità astratta, innamorata di lei, che ogni giorno abita il corpo di una persona diversa. A, infatti, era Justin e sarà Nathan e poi Megan. Inizialmente riluttante, Rhiannon inizierà una storia d’amore che va oltre qualsiasi limite fisico.

Ogni Giorno: le nostre impressioni

ogni giornoVedendo il trailer di Ogni giorno, era possibile immaginare che non si trattasse di un gran film. Le aspettative sono state del tutto confermate, se non peggiorate. Il prodotto sembra uscito da un cassetto impolverato di Italia 1, di quelli pieni per riempire i pomeriggi del sabato. La sceneggiatura risulta anonima, priva di sviluppi, inconsistente, anche nei momenti in cui un brivido potrebbe potenzialmente arrivare, anche nel momento in cui Rhiannon scopre dell’esistenza di A. Altro grande limite del film è il concentrare l’intera attenzione sul rapporto che Rhiannon intrattiene con i vari A., accennando sempre alla sua situazione familiare, ma senza portarla a vero compimento.

Il film vorrebbe colpire per l’originalità della storia, ma sembra infilarsi in questo mosaico di film romantici dalle sfumature fantasy e dalla qualità alquanto discutibile. Come tutto il film, anche il reparto tecnico fa acqua da tutte le parti. La regia è inconsistente, priva di brio, monotona e la fotografia risulta addirittura fastidiosa, rischia persino di peggiorare un film già alquanto brutto.

ogni giornoIn mezzo a cotanta mediocrità, gli attori forse risultano privi di colpe, portando anzi a casa una rappresentazione credibile (non una performance) dei personaggi. La giovane Angourie Rice conferma di avere un buon potenziale e sicuramente la formazione passa anche da film come questo e non solo da grandi nomi, grandi registi e grandi opere.

Le ambizioni iniziali di chi ha creduto in tale progetto sicuramente erano superiori a quelle ottenute, anche a livello empatico e morale, ma il film nel linguaggio e nella resa banalizza tutto a semplice romanticismo, appiattendo anche le emozioni dello spettatore.

Ogni giorno

valutazione globale - 4

4

Banale, tecnicamente ed emotivamente inconsistente

User Rating: 5 ( 1 votes)

Ogni giorno: giudizio in sintesi

ogni giornoNella torrida estate italiana in cui le temperature si alzano, le spiagge si affollano e i cinema, ahimè, si svuotano, fatti salvi i classici blockbuster estivi, che coprono oltre il 50% degli incassi giornalieri, è tempo per i distributori, quindi, di lanciare in sala qualche piccolo film messo in cassetto e che magari in altri periodi non avrebbe trovato considerazione nei circuiti di sale. E’ il caso di Ogni giorno, un film che risulta mediocre e di poco spessore.

Il film di Sucsy non convince. La sceneggiatura risulta farraginosa, non spicca il volo e sembra concentrarsi su alcune routine quotidiane piuttosto che sull’evoluzione di storia e personaggi. Tecnicamente il film non brilla, mentre il reparto attoriale “convince” nella mediocrità generale.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Francesco Giuffrida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.