Home / Netflix / The Other Side of the Wind: il film incompiuto di Orson Welles al cinema in autunno
The Other Side of the Wind

The Other Side of the Wind: il film incompiuto di Orson Welles al cinema in autunno

Dopo quasi 50 anni dall’inizio delle sue riprese, The Other Side of the Wind, il film incompiuto di Orson Welles, potrebbe diventare finalmente visibile. E  questo dopo un lungo viaggio che ha trovato la sua conclusione grazie a Netflix. Infatti, nel marzo dello scorso anno, Netflix ha annunciato di aver acquisito il film con l’intenzione di finanziarne il completamento, sotto la supervisione dei produttori Frank Marshall (che ha anche lavorato come direttore di produzione del film quando ne ebbero inizio le riprese nel 1970) e Filip Jan Rymsza.

Il film incompiuto di Orson Welles riportato a nuova vita

La storia di questa pellicola è quanto mai lunga e perigliosa. Fino al marzo del 2017 le oltre 1.000 bobine di negativi cinematografici del film sono rimaste chiuse in un caveau di Parigi. Ma l’accordo di Netflix ha permesso finalmente di affidarle a un team specializzato, guidato dallo stesso Marshall. Tra gli altri nomi al lavoro sul film spiccano quelli del montatore premio Oscar, Bob Murawski (The Hurt Locker), del tecnico del suono, Scot Millan e della negative cutter, Mo Henry. Per Marshall, produttore veterano, con all’attivo film come Jurassic World (e il suo imminente sequel, Jurassic World: Il regno distrutto), la serie di Indiana Jones e Jason Bourne, il film di Orson Welles è un sogno hollywoodiano che diventa realtà. “Netflix, dal canto suo, si è offerta di pagare la post-produzione e l’acquisizione dei diritti, cosa che nessuno aveva mai fatto prima“, ha precisato Marshall a IndieWire.

Il completamento di The Other Side of the Wind è un sogno che diventa realtà

La pellicola di Welles, girata tra il 1970 e il 1976, narra la storia dell’ultima notte del regista settantacinquenne Jake Hannaford (interpretato da John Huston) impegnato nel rilanciare una carriera, oramai arrivata al suo tramonto, negli anni del successo della New Hollywood. Il film, che Orson Welles riuscì a montare solo in minima parte prima della sua morte, è stato purtroppo assillato dal problema dei finanziamenti per tutta la sua storia produttiva. Marshall ha passato decenni a cercare di portare a termine il film, processo complicato non solo dai problemi relativi ai finanziamenti e ai conflitti tra i titolari dei diritti di proprietà, ma anche dalla difficoltà di trasformare in un film finito l’enormità del materiale girato. “Si è trattato di un viaggio lungo e angosciante,” – ha detto Marshall – “Alla fine, quando siamo riusciti a entrare nel laboratorio di Parigi, grazie all’accordo con Netflix, sapevamo a cosa andavamo incontro.

All’inizio di quest’anno, si vociferava dell’interesse del Festival di Cannes per il film, ma le divergenze tra Cannes e Netflix ha portato il colosso dello streaming a decidere di non presentare nessuno dei suoi film all’interno del prestigioso festival . È stata una decisione che ha avuto un impatto non solo sul film di Welles, ma anche sui nuovi film di Alfonso Cuarón, Jeremy Saulnier e Paul Greengrass. In compenso The Other Side of the Wind è stato visito durante un’occasione privata questo gennaio in California da alcuni dei maggiori registi del nostro tempo, tra i quali figurano Paul Thomas Anderson, Quentin Tarantino e Rian Johnson.

Interrogato sul problema con Cannes, Marshall ha subito sottolineato un punto che è emerso molte volte negli ultimi mesi. “Non è una mia decisione e non sono affari miei, ma penso che sia irragionevole chiedere a un’azienda di aspettare tre anni prima di esaminare il suo prodotto“, ha detto. “Speravo si potesse raggiungere un compromesso…
Ciò non significa però che il film di Orson Welles non verrà presentato durante una premiere o distribuito sul grande schermo. Anzi. Proprio la settimana scorsa, quando è stato chiesto se The Other Side of the Wind avrebbe avuto o meno anche una distribuzione in sala, Marshall ha risposto su Twitter con un entusiasta “SÌ !!!”.

In autunno potrebbe arrivare al cinema la versione definitiva di  The Other Side of the Wind

Una fonte vicina ai piani di rilascio ha confermato che The Other Side of the Wind avrà numerose proiezioni al cinema, ma i dettagli per il lancio sono ancora in fase di programmazione. Marshall ha confermato, però, che ci sono buone probabilità per un’uscita del film in sala entro la fine dell’anno. A tal proposito ha dichiarato:”Ci stiamo ancora riorganizzando dopo Cannes per decidere dove presentare in anteprima il film, ma sarà di certo questo autunno“.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: IndieWire

About Biancamaria Majorana

Scrittrice occasionale, irriducibile amante del cinema e delle serie TV, ma sopratutto curiosa per vocazione. Ho scoperto il cinema che non ero più piccolissima, ma ho fatto del mio meglio per recuperare il gap e oggi consumo voracemente film e serie televisive ogniqualvolta mi sia possibile. Non sono certa di nulla, ma di una cosa sono sicura: abbiamo tanto bisogno di storie, se belle ancora meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *