Home / News / The Good Fight: ecco il trailer ufficiale della seconda stagione
the good fight

The Good Fight: ecco il trailer ufficiale della seconda stagione

il primo sguardo alla seconda stagione della serie The Good Fight di CBS All Access ci accompagna all’inizio di questo trailer con la frase: “Non so più cosa sta succedendo nel mondo. Non va solo male. È malato.”

The Good Fight, la seconda stagione

Questo è il punto in cui riprende la serie, in questa sua seconda stagione, con il tasso di omicidi di Chicago in ascesa, e Diane (Christine Baranski), Lucca (Cush Jumbo), Maia (Rose Leslie) e il resto dello studio legale che si trovano sotto grande pressione psicologica quando un cliente in un altro studio uccide il proprio avvocato per via di una richiesta di pagamento eccessivo. Questa tragedia viene seguita a poca distanza da un che emulatore ripete lo stesso gesto e, quindi, il personale dello studio inizia a guardare sospettosamente i propri clienti.

Nel frattempo, Diane combatte con un nuovo partner, Liz Reddick-Lawrence (Audra McDonald); Maia diventa più provata dopo che lo scandalo dei suoi genitori la mette sotto processo e Lucca viene riportata nell’orbita di Colin.

Leggete anche: la nostra recensione della seconda stagione di The Crown

La serie, scritta dai creatori di The Good Wife, Robert e Michelle King, vede come protagonisti anche Delroy Lindo, Sarah Steele, Justin Bartha, Michael Boatman e Nyambi Nyambi.

Robert e Michelle King sono anche gli showrunner e produttori esecutivi di The Good Fight, che hanno co-creato con Phil Alden Robinson. Ridley Scott, David W. Zucker, Liz Glotzer e Brooke Kennedy. La serie è prodotta da CBS Television Studios in associazione con Scott Free Productions e King Size Productions.

La seconda stagione di The Good Fight esordirà il 4 marzo su CBS All Access, mentre in Italia verrà trasmessa sempre a Marzo da TIMVISION. Ecco qui sotto il trailer:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *