Home / Festival del Cinema / Nuestro Tiempo: la crisi coniugale nel film di Reygadas a Venezia75
nuestro tiempo

Nuestro Tiempo: la crisi coniugale nel film di Reygadas a Venezia75

In concorso alla Mostra del cinema di Venezia troviamo anche Nuestro Tiempo, film del regista messicano Reygadas, girato nella sua fattoria con la moglie ed i figli in scena.

Nuestro Tiempo: la sinossi

nuestro tiempoJuan, poeta di fama internazionale e sua moglie Ester vivono in campagna insieme ad i loro figli. Nella grande fattoria allevano tori da combattimento. La loro solidità coniugale viene messa a dura prova nel momento in cui Ester si infatua di Phil, un addestratore di cavalli che lavora per loro. Juan si troverà ad affrontare le sue più intime convinzioni e far i conti con i propri sentimenti.

Nuestro Tiempo: le nostre impressioni

Come è solito accadere con i film di Reygadas, anche Nuestro Tiempo, siamo sicuri, che riuscirà a dividere nettamente la critica e farà parlare non poco di sé. Questa volta, purtroppo, non possiamo stare dalla parte del cineasta messicano. Nuestro Tiempo è un film veramente noioso con uno sviluppo dei conflitti molto piatto.

Le tematiche centrali sono quelle dell’amore, delle relazioni e del sesso. Da questo punto di vista è un film decisamente interessante e l’occhio di Reygadas, ma su questo non avevamo dubbi, è degno di nota. Il regista messicano si interroga sul rapporto a volte complesso fra amore, gelosia e desiderio sessuale. E’ possibile riuscire a scindere in maniera completa i sentimenti di amore e desiderio? Se razionalmente la domanda potrebbe avere una risposta affermativa netta, almeno nell’ottica del protagonista, la realtà dei fatti risulta più complessa e si deve fare i conti con la gelosia e la paura di perdere qualcosa di speciale.

Dal punto di vista strettamente formale dobbiamo osservare che, se nelle precedenti pellicole, come nell’interessantissimo Battaglia nel cielo, Reygadas aveva scandalizzato parte dell’opinione pubblica perché aveva osato, non solo con il messaggio, ma anche con immagini forti e scene di sesso esplicito, in questa non riesce ad essere altrettanto potente. Nuestro Tiempo non stupisce, non repelle e non fa indignare, sembra quasi non voler osare anche se in alcune occasioni sarebbe assolutamente naturale e non risulterebbe forzato.

nuestro tiempoL’intera trama è intervallata da scene ed inquadrature che esulano dal contesto narrato ma che vogliono essere metafore degli stati d’animo dei personaggi. Quando i personaggi sono nervosi, la natura è nervosa e viceversa. La metafora è semplice e le inquadrature sono lunghe ed onestamente di troppo. Come di troppo sono le scene più sperimentali che sono totalmente avulse dallo spirito del film. Da notare in questo senso, la soggettiva dell’atterraggio dell’aereo o la parte al limite del trash in cui viene inquadrato dall’interno il motore dell’auto in movimento, simile a quelle che troviamo in film come Fast and Furious. Il risultato ottenuto è stato quello di avere un film di metraggio immotivatamente elevato (dura sulle tre ore) e totalmente senza ritmo.

Di difficile comprensione nelle scelte del regista trova un posto d’onore anche la gestione della lettura dei testi multimediali scambiati fra i personaggi e più in generale la gestione delle voci fuori campo che è eterogenea, incoerente e spesso fastidiosa.

In definitiva, è fattuale che quando si sperimenta, si cercano punti di vista e soluzioni tecniche differenti, prima o poi si incappi anche in un passo falso. Reygadas non fa eccezione e Nuestro Tiempo è il suo passo falso.

Nuestro Tiempo

Valutazione globale - 4

4

Inutilmente lungo con uno sviluppo piatto

User Rating: Be the first one !

Nuestro Tiempo: dichiarazioni e curiosità da Venezia 75

nuestro tiempoPresente alla Mostra del cinema di Venezia il regista ha spiegato quali sono le domande alla base di Nuestro Tiempo “Quando amiamo qualcuno, quello che vogliamo più di tutto è veramente la sua felicità? Oppure solo nella misura in cui questo implicito atto di generosità non richieda troppo da parte nostra? In altre parole: l’amore è una questione relativa?”.

Reygadas ha speso anche alcune parole a proposito della scelta di mostrare scene con i tori da combattimento: “I tori sono un riferimento, non necessariamente allegorico, alla vita degli uomini: razionali ed animali, dominati dai valori ma sottomessi ai propri istinti”.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Mirko Ballone

Classe 1986, mi interesso a tutto quanto ruoti intorno alla comunicazione ed al raccontar storie. Mi appassiono giovanissimo alla fotografia e da lì alla settima arte il passo è breve. Rimango folgorato da Hitchcock, Kubrick, la Nuovelle Vague e dai grandi del cinema italiano; da allora non riesco più a fare a meno di sognare davanti ad un grande schermo. I viaggi, il cinema, le serie tv, i buoni libri e la buona tavola occupano la maggior parte della mia giornata, nei ritagli di tempo cerco di vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *