Home / Festival del Cinema / MyFrenchFilmFestival: è iniziata l’ottava edizione del festival online
MyFrenchFilmFestival

MyFrenchFilmFestival: è iniziata l’ottava edizione del festival online

Dal 19 Gennaio ha preso avvio l’8° edizione di MyFrenchFilmFestival il festival più comodo al mondo, che si svolgerà fino al 19 febbraio 2018 e che ritorna con 30 lungometraggi e cortometraggi disponibili in 80 paesi in tutto il mondo, organizzato da UniFrance. Dopo l’anno record del 2017 con quasi 7 milioni di visioni, in Italia sarà visibile grazie alla piattaforma Indiefilmchannel.tv, uno strumento per tutti gli amanti del cinema indipendente.

MyFrenchFilmFestival: un festival del cinema tutto online

Si tratta di una realtà audiovisiva presente nel web, nata come risultato della cooperazione tra il Romefilmmarket.com, creata grazie ai contributi della Regione Lazio, il RIFF – Rome Independent Film Festival e le principali manifestazioni di cinema indipendenti internazionali. Indiefilmchannel.tv permetterà la visione gratuita dei cortometraggi del MyFrenchFilmFestival e quella dei lungometraggi strutturata in pacchetti diversificati.

Indiefilmchannel.tv, nella sua modalità on-demand, propone forme di fruizione audiovisiva immediate, personalizzate ed espanse a partire dalle proprie esperienze di consumo.

Un presidente di giuria di tutto rispetto

Paolo Sorrentino presiederà la Giuria dell’8° edizione di MyFrenchFilmFestival, ad accompagnarlo il regista franco-marocchino Nabil Ayouch, i francesi Kim Chapiron e Julia Ducournau. Con loro anche il regista filippino Brillante Mendoza.

La ricca selezione dei film del MyFrenchFilmFestival

La selezione 2018 di MyFrenchFilmFestival! è organizzata intorno a tematiche singolari e MyFrenchFilmFestivalrappresentative dell’eterogeneità del cinema francese. Tra i titoli: La legge della giungla di Antonin Peretjatko, Rock’n Rol di Guillaume Canet, Willy I di Ludovic Boukherma, Zoran Boukherma, Marielle Gautier e Hugo P. Thomas Deliziosadi Axel Courtière e Lazare di Tristan Lhomme. A questi si aggiungono: Ava di Léa Mysius, Crash Test Aglaé di Éric Gravel e Prima che l’estate finisca di Maryam Goormaghtigh, che sarà presentato fuori concorso. Si tratta di un film svizzero in partership con Swiss Films e ancora Il film dell’estate di Emmanuel Marre. Tra i titoli “teen” invece saranno presenti Un matrimonio di Stephan Streker, Swagger di Olivier Babinet, 1:54 di Yan England (fuori concorso, film canadese in partership con Telefilm Canada), Caccia reale di Romane Gueret e Lise Akoka e La nascita di un leader di Antoine de Bary.

Non mancano film incentrati su storie di redenzione come: Nella foresta di Gilles Marchand, Gli ultimi parigini di Hamé e Ékoué, Il cameraman e l’assassino di André Bonzel, Rémy Belvaux e Benoît Poelvoorde, film belga in partnership con Wallonie-Bruxelles Images WBI. E ancora Amami per sempre, per piacere di Holy Fatma, Death, Dad & Son di Denis Walgenwitz e Winshluss, La carezza di Morgane Polanski, che ha aperto la kermesse.

E ancora tra i film proposti un posto privilegiato spetta alle storie d’amore: Victoria di Justine Triet MyFrenchFilmFestivale, tra i grandi classici, L’ultimo metrò di François Truffaut. Inoltre Vietato annegare di Mélanie Laleu, Lunga vita all’Imperatore! di Aude Léa Rapin, Il gusto del Vietnam di Pier-Luc Latulippe. Il film sarà presentato fuori concorso. Si tratta di un film canadese in partnership con Telefilm Canada. Tra i classici fuori concorso anche Un vestito estivo di François Ozon.

Non mancano i nuovi orizzonti del cinema francese con cineasti aperti alla sperimentazione dei mezzi narrativi. Tra questi Planet di Momoko Seto, Phallaina di Marietta Ren e Wei or die di Simon Bouisson.

I film sono già disponibili a partire dal 19 Gennaio sulla piattaforma MyFrenchFilmFestival.com e su cinquanta piattaforme partner in tutto il mondo. Per l’Italia sarà proprio la piattaforma on-line di video on demand www.indiefilmchannel.tv a permettere la visione dei film di MyFrenchFilmFestival.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *