Home / Netflix / Le terrificanti avventure di Sabrina: guida ai riferimenti horror della serie episodio per episodio
Le terrificanti avventure di Sabrina

Le terrificanti avventure di Sabrina: guida ai riferimenti horror della serie episodio per episodio

Le terrificanti avventure di Sabrina si è già posizionata nella classifica delle serie più gradite dagli utenti Netflix decretandone un grande successo, soprattutto tra il pubblico dei più giovani. L’autore della serie, Roberto Aguirre-Sacasa, nello sceneggiare i vari episodi si è divertito ad inserire delle citazioni e dei riferimenti ad alcuni dei più famosi horror della storia del cinema.

In questo articolo andremo a scoprire, episodio per episodio, quali sono le varie citazioni horror presenti in Le terrificanti avventure di Sabrina. Pronti? Si parte!

Capitolo Uno: Nel paese di Halloween

  • Classici Horror: Al Paramount Theatre, dove Sabrina e i suoi amici stanno guardando La notte dei morti viventi di George A. Romero, si intravedono 4 poster che promuovono una maratona horror composta da: Them, Freaks e Una messa per Dracula.
  • Dr. Cerberus: Aguirre-Sacasa ha scritto un libro intolato con questo nome. In Sabrina, Cerberus Books è anche il nome del negozio dove Sabrina e i suoi amici si intrattengono dopo aver visto il film al cinema. Cerberus (Cerbero in italiano) è anche il grande cane a tre teste della mitologia greca che fa la guardia ai cancelli degli inferi, ed è anche il disegno che troviamo nella targa al di fuori del negozio.

Cerberus Book

  • Wardwell: La signora Wardwell in Le terrificanti avventure di Sabrina porta lo stesso cognome di Samuel Wardwell, un uomo accusato e successivamente giustiziato di stregoneria durante il processo alle streghe di Salem nel 1692.
  • Suspiria: Quando un pipistrello entra dalla finestra della camera di Sabrina, lei lo schiaccia con un libro. La scena ricorda quella del film di Dario Argento quando Suzy uccide un pipistrello con uno sgabello mentre si trova all’interno dell’Accademia di Danza.
  • Rosemary’s Baby: La signora Wardwell dice che porterà dal dottor Saperstein la ragazzina che ha trovato per strada. Il nome del dottore è lo stesso dell’evil doctor del film di Roman Polanski.
  • Zodiac: Quando Ambrose porta il corpo di Connor Kemper all’interno dell’obitorio, si sente in sottofondo la canzone di Donovan Hurdy Gurdy Man. Questa scena ricorda quella iniziale di Zodiac, il film di David Fincher, quando la canzone di Donovan risuona durante il brutale omicido di Darlene Ferrin e Michael Mageau.
  • Shining: Il labirinto di fieno in cui Sabrina si ritrova è simile al labirinto di siepi da giardino percorso da Danny mentre cerca di scappare da Jack nella versione di Stanley Kubrick del romanzo di Stephen King.

Capitolo Due: L’oscuro battesimo

  • Il sabba delle streghe: Un celebre dipinto del pittore Goya appare appeso in un muro della casa degli Spellman
  • Macbeth: Quando Sabrina incontra le streghe Prudence, Agatha e Dorcas, comincia a declamare i seguenti versi:

    Thrice to thine and thrice to mine
    And thrice again, to make up nine.
    Peace! The charm’s wound up.

    E’ una citazione di un canto di Macbeth di Shakespeare.

  • Kill Bill Vol. 2: Quando Hilda resuscita dalla morte, è coperta di terra e sangue, come lo era The Bride (Uma Thurman) quando fuggì dalla bara dove fu suppellita viva nel film di Quentin Tarantino.
  • Rosemary’s Baby: Il vestito rosso che indossa Sabrina con un laccio di Peter Pan sembra essere ispirato al vestito indossato da Mia Farrow nel film di Polanski.

Suspiria

Capitolo Tre: Il processo di Sabrina Spellman

  • Carrie: Nel bagno delle ragazze alla Baxter High, un volantino appeso recita la frase: “Conserve Water: Plug it up, plug it up, plug it up!”. Questa è un riferimento ad una delle scene iniziali di Carrie – Lo sguardo di Satana di Brian De Palma, quando Carrie viene assalita da altre ragazze nello spogliatoio femminile mentre ha le sue prime mestruazioni.
  • Nightmare – Dal profono della notte: Quando Sabrina è in classe, guarda nel corridoio e vede la figlia morta di Daniel Webster, e inizia a seguirla in una sequenza da sogno. Questa scena riecheggia quella famosa di Nightmare quando Nancy (Heather Langenkamp) è in classe e vede la sua amica morta, Tina (Amanda Wyss), dentro una sacca per il corpo nel corridoio della sua scuola.

Capitolo Quattro: L’accademia delle streghe

  • Stand By Me: Al suo primo giorno all’Academy of Unseen Arts, Sabrina cammina adiacente ai binari del treno, ricordando i ragazzi di Stand By Me, il coming of age tratto dal racconto di Stephen King di The Body.
  • Charles Manson: Il coro delle streghe canta “I’ll Never Say Never to Always,” una canzone scritta dal pluriomicida Charles Manson. Ecco il testo:

    Always is always forever
    As long as one is one
    Inside yourself for your father
    All is none all is none all is one.
    It’s time we put our love behind you
    The illusion has been just a dream
    The valley of death and I’ll find you
    Now is when on a sunshine beam
    So bring us the young perfection
    For there us shall surely be
    No clothing, tears, or hunger
    You can see you can see you can be.

  • La mosca: Gli amici di Sabrina dibattono sul sottotesto delle due versioni del film La Mosca, l’originale del 1958 e quella del 1986 diretta da David Cronenberg.

Capitolo Cinque: Sogni in una casa stregata

  • I sogni nella casa stregata: Il titolo di questo episodio di Le terrificanti avventure di Sabrina fa riferimento ad una storia scritta da H.P. Lovercraft su un uomo va ad abitare in un appartamento di un palazzo che un tempo ospitava una persona accusata di stregoneria.
  • Buffy l’Ammazzavampiri: Il plot dell’episodio è molto simile al finale della quarta stagione di Buffy (Restless), che vede Buffy e i suoi amici intrappolati nei lori sogni dopo l’invocazione accidentale di The First Slayer. Il demone Batibat somiglia molto al The First Slayer.
  • Suspiria: Zelda apre una porta segreta in un muro che è dipinto in maniera simile a quello che si vede in Suspiria in una scena simile a questa.

Suspiria e Sabrina

Leggi anche: la recensione della prima stagione

About Ilaria Coppini

24, Studentessa di Letterature e Filologie Euroamericane, lettrice vorace, appassionata di serie tv. Datemi una libreria piena, una buona connessione wi-fi, del cibo e mi renderete felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *