Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / George Clooney sarà protagonista e regista della miniserie Catch-22
george clooney

George Clooney sarà protagonista e regista della miniserie Catch-22

George Clooney sarà il protagonista e il regista di Catch-22, una mini serie in sei parti basata sul romanzo di Joseph Heller, creata per Paramount Television e Anonymous Content. Il progetto potrebbe essere programmato, come inizio dei lavori, per il 2018.

Catch-22 e George Clooney

suburbiconScritto insiema a Luke Davies e David Michôd, che sarà anche produttore esecutivo, l’adattamento è ambientato in Italia durante la seconda guerra mondiale. Racconta la storia di Yossarian, un pilota di un bombardiere dell’aeronautica statunitense che è furioso perché migliaia di persone che non ha mai incontrato stanno cercando di ucciderlo. Ma il suo vero problema non è il nemico: è il suo esercito, che continua ad aumentare il numero di missioni che gli uomini devono compiere per completare il loro servizio.

Leggete anche: le nostre prime impressioni su Suburbicon, il film di Clooney presentato a Venezia

catch-22 george clooneySe Yossarian facesse un tentativo per evitare le pericolose missioni che gli vengono assegnate, andrebbe a violare il Catch-22, una regola burocratica sinistramente ridicola che specifica che la preoccupazione per la propria sicurezza di fronte a pericoli che sono reali ed immediati è il processo di una mente razionale, e quindi un uomo sarebbe considerato pazzo se continuasse volentieri a compiere pericolose missioni di combattimento. Ma una richiesta di rimozione dal dovere è una prova di sanità mentale e quindi il solo presentarla, lo rende ineleggibile per essere sollevato dal dovere. George Clooney sarà il colonnello Cathcart.

George Clooney e Grant Heslov si occuperanno della regia di questa nuova serie limitata, mentre Richard Brown e Steve Golin saranno i produttori esecutivi per conto di Anonymous Content insieme allo stesso Clooney e Heslov tramite Smokehouse Pictures.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *