Home / News / Genius: il trailer della nuova serie su Albert Einstein

Genius: il trailer della nuova serie su Albert Einstein

“Hey, Einstein!”, dice un ragazzo all’inizio di questo nuovo trailer esteso di Genius e, probabilmente, segna il primo uso non sarcastico di quest’espressione da parecchio tempo. Il protagonista della serie è Geoffrey Rush nel ruolo dell’uomo il cui nome è sinonimo ormai, in questa società “fast-food” di ogni ragionamento cervellotico.

Genius, che arriverà ad aprile, è la prima serie antologica originale di National Geographic.

Genius, il trailer

geniusIl trailer di Genius è stato presentato al panel dei TCA dedicato allo show di National Geographic. Prodotto esecutivamente da Brian Grazer e Ron Howard (come per la serie recentemente rinnovata Mars), la serie si basa sull’acclamato best-seller di Walter Isaacson Einstein: His Life and Universe.

La serie vanta un cast stellare: Rush come il vecchio Einstein; l’esordiente britannico Johnny Flynn nella versione più giovane del famosco scienziato, ed Emily Watson come seconda moglie e cugina di primo grado del grande uomo, Elsa Einstein. Il primo episodio sarà diretto da Ron Howard, diventando così il debutto alla regia di una serie tv originale per l’importante regista americano (Splash, Cocoon, Apollo 13, A Beautiful Mind, Il codice Da Vinci, Rush e molto altro).

La serie da 10 episodi segue la vita di Einstein attraverso i suoi primi giorni come impiegato, con una vena ribelle, all’ufficio brevetti e prosegue attraversando le sue difficoltà nel ramo dell’insegnamento, fino ad arrivara, come dice National Geographic, a svelare “i misteri dell’atomo e l’universo.”

La serie segue anche i problemi personali dello scienziato che, come ogni pensatore, spesso ha problemi di vita concreta (anche se sembra un po’ uno stereotipo questo), ed affronta anche, come si può vedere nella clip, il cupo versante storico e l’ascesa Nazista in Germania.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *