Home / News / News Libri / Narrativa / FarCry – Absolution di Urban Waite: un western moderno per millennials
farcry

FarCry – Absolution di Urban Waite: un western moderno per millennials

 farcryAutore: Urban Waite
Titolo: FarCry – Absolution
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 288
Costo: 17,90€
Uscita: 13 Marzo 2018

FarCry – Absolution di Urban Waite. Urban Waite è autore di racconti e romanzi crime tradotti in nove lingue e pubblicati in venti paesi, osannati dalla critica e da scrittori dal calibro di Stephen King.

Una storia attualissima, un western versione Millennial: l’America profonda, tra fanatismo e culto delle armi, fa da sfondo alle vicende di FarCry – Absolution.

FarCry – Absolution

farcryLa contea di Hope, nel Montana, è caduta nella mani di una setta chiamata Eden’s Gate. Questa, guidata dal carismatico John Seed, detto “il Padre”, e dalla sua famiglia, ha iniziato a predicare l’arrivo dell’Apocalisse, facendo proseliti e seminando il fanatismo, fino ad impossessarsi di case e terre, e a controllare attività pubbliche e vita privata.

Prima di unirsi a loro, William Boyd aveva perso tutto: in Eden’s Gate ha trovato conforto e una nuova ragione di vita, sino a diventare il braccio destro di John Seed. Ma quando, in un gesto estremo di difesa, preme il grilletto sull’uomo sbagliato, la sua lealtà viene messa in discussione.

E la Resistenza, che trama nell’ombra per liberare la contea, approfitta di quel momento per arruolarlo nelle proprie fila. In un mondo che si regge sulla duplicità e il sospetto, a decidere le sorti delle anime di Hope County non sarà chi farà fuoco per primo ma chi farà fuoco per ultimo.

Urban Waite

Urban Waite è autore di racconti e romanzi crime tradotti in nove lingue e pubblicati in venti Paesi, osannati dalla critica e da scrittori dal calibro di Stephen King.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Ufficio Stampa Sperling & Kupfer

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *