Home / News / News Libri / Biografico / Di notte sognavo la pace di Carry Ulreich: testimone della Shoah
carry ulreich pace

Di notte sognavo la pace di Carry Ulreich: testimone della Shoah

carry ulreich paceAutore: Carry Ulreich
Titolo: Di notte sognavo la pace
Editore: Longanesi
Pagine: 450
Costo:  17,60 Euro
Uscita: 18 Gennaio 2018

In occasione del Giorno della Memoria, il diario di Carry Ulreich arriva in libreria con Di notte sognavo la pace. L’inno pacifista di una fra le mille Anne Frank del ’900 europeo. Il racconto intimo di una giovane ragazza ebrea.

Di notte sognavo la pace

carry ulreich paceIl libro inizia nel 1941 e si interrompe nel 1945, quando la famiglia dell’autrice viene arrestata perché di origine ebraica. Saranno i nipoti di Carry, circa un paio d’anni fa, a scoprire la straordinaria testimonianza di una ragazza costretta a crescere e formarsi nel momento più terribile del Novecento europeo. Carry Ulreich è una giovane ragazza ebrea di Rotterdam che, come i figli di molte famiglie dell’epoca, gode di pochi lussi e libertà ma conduce una vita serena.

Le sorti degli Ulreich cambiano totalmente nel 1941 quando i nazisti, a seguito dell’occupazione di Rotterdam, impongono alla popolazione ebraica una serie di rigorosi divieti. Per aiutarli a evitare la deportazione, gli Zijlmans, una famiglia cattolica di Rotterdam, invitano Carrey e la sua famiglia a nascondersi in casa loro. Comincia così la loro seconda vita, completamente in ombra, lontani dalla luce del sole. Con una visione critica e molto attenta ai dettagli, Carry Ulreich racconta nei suoi diari dei disagi vissuti, delle complicazioni affrontate e la paura per l’incombente minaccia presente al di fuori di quelle quattro mura.

Una storia di convivenza forzata e della totale dipendenza da una famiglia cattolica, lontana dai loro usi e costumi. Un libro sulla capacità di convivere e proteggersi seppure divisi dalla religione. Una vicenda che ricorda molto da vicino le difficoltà vissute da Anna Frank, ma con un esito completamente diverso.

Carry Ulreich

Carry Ulreich (1926), ora Carmela Mass, vive attualmente in Israele. Dopo l’arrivo delle truppe canadesi a Rotterdam nel 1945 rimase in città con la famiglia dove seguì le lezioni dei soldati della Brigata ebraica. Il giorno dopo aver finalmente conseguito il diploma, si sposò e si trasferì con il marito a Gerusalemme dove vive tuttora in compagnia di tre figli e più di sessanta pronipoti. Il 15 novembre 2017 ha compiuto 91 anni.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Ufficio Stampa Longanesi Libri

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *