Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Tutti i volti di Gillian Anderson in American Gods: come sono stati scelti
ùamerican gods gillian anderson

Tutti i volti di Gillian Anderson in American Gods: come sono stati scelti

Neil Gaiman e gli showrunners di American Gods hanno rilasciato alcune dichiarazioni su come è stato vedere Gillian Anderson interpretare le leggende Lucy, Marilyn, Bowie e altri.

La prima stagione di American Gods è stata ricca di grandi scene, tra cui ricordiamo l’avvincente interpretazione di Ian McShane, alcune scene dal contenuto ‘adulto’ e un episodio che ha dato allo show quel tono serio che nessuno si aspettava. In tutto questo però, c’è qualcuno che si è distinto più degli altri: Gillian Anderson, con poco più di 30 minuti complessivi di apparizione sullo schermo, può essere definita l’asso nella manica dello show.

Gillian Anderson: un volto che buca lo schermo

La Anderson ha interpretato il ruolo del nuovo dio Media, apparendo in svariate forme, tutte facilmente riconoscibili poiché icone della cultura pop. Tra i vari personaggi di cui ha preso le ‘sembianze’ ricordiamo Lucy Ricardo, David Bowie, Marilyn Monroe e Judy Garland. Gillian Anderson ha così dimostrato per l’ennesima volta, una grandissima capacità attoriale, che chi ama il mondo della serialità televisiva conosce fin troppo bene.

ùamerican gods gillian anderson

Durante un’intervista rilasciata ad IndieWire, Neil Gaiman, autore del romanzo su cui si basa la serie TV, ha detto della Anderson “Spesso ci scordiamo di quanto sia talentuosa perché interpreta personaggi simili a lei, ma qualcuno come lei è semplicemente fantastico”. Anche il produttore esecutivo Michael Green non riesce a trattenere i complimenti per l’attrice, definendola ‘incredibilmente simpatica, capace di gestire ogni cosa’.

Sia Green che Bryan Fuller, l’altro produttore esecutivo, avevano in mente da subito di coinvolgere Gillian Anderson in American Gods, anche perché Fuller aveva già precedentemente lavorato con lei in Hannibal. Di lei ha detto: “Gillian ha reso l’impossibile credibile in Hannibal e non so come abbia fatto! Questa per me è stata una prova del suo potenziale, può condurre gli spettatori dove vuole!”. Ha inoltre aggiunto che il personaggio di Media sembrava da subito perfetto per lei poiché le permetteva di apparire quando voleva e comunque essere un personaggio impattante in American Gods. “Vedere lei, icona della cultura pop, interpretare altre icone pop è stato stupendo per noi”, ha aggiunto Fuller.

La scelta delle icone pop in American Gods

ùamerican gods gillian anderson Scegliere quali icone pop inserire in American Gods è stato un lavoro collettivo, spesso complicato. “Sapevamo da subito che avremmo introdotto Gillian nei panni di Media interpretando Lucy Ricardo”, ha dichiarato Green, “Poi improvvisamente Fuller ci ha mostrato queste foto di Gillian nei panni di Lucille Ball. A questo punto abbiamo iniziato a chiederci ‘che altri ruoli interpreterà nello show?’”, ha aggiunto.

Gillian Anderson ha insistito per inserire solo un personaggio, quello della Monroe, e in parte quello di Judy Garland, personaggio perfetto per manifestarsi in un momento ben preciso di American Gods.

Mentre l’uso di queste icone classiche è senza ombra di dubbio uno degli aspetti più memorabili dello show, la variazione nell’apparizione della Anderson sono state dovute ai diritti autoriali in mano a chi gestisce gli averi di queste grandi star del passato.ùamerican gods gillian anderson “Siamo obbligati a non mostrare Media su nessun poster pubblicitario, altrimenti il nostro team di responsabili legali dovrebbero risolvere dei seri problemi!” ha aggiunto Fuller.

Green ha aggiunto che la loro intenzione era quella di rendere omaggio ai personaggi di cui Media ha preso le sembianze, onorando coloro che hanno contribuito positivamente nel panorama mediatico contemporaneo. Ciò che rende il lavoro della Anderson così eccitante in American Gods è che sembra essere in grado di interpretare personaggi diversi con un’incredibile disinvoltura, senza mai dimenticare il ruolo di Media nello show, ovvero quello di cattivo insieme agli altri ‘nuovi dei’.

Neil Gaiman ha dichiarato che nella prima stagione di American Gods la Anderson ha mostrato lati inediti di sé. Viene naturale chiedersi cosa ci dovremmo aspettare da lei nella prossima stagione di American Gods.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: IndieWire

About Ilaria Coppini

25, ormai laureata in Letterature e Filologie Euroamericane, titolo conseguito solo per guardare film e serie TV in lingua originale (sulle battute ci sto ancora lavorando). Almeno un'ora al giorno per vedere un episodio la trovo sempre, e Netflix è ormai il mio migliore amico. Datemi del cibo e una connessione veloce e scatenerete la binge-watcher che è in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *