Home / Festival del Cinema / Alain Delon riceverà la Palma d’oro onoraria al Festival di Cannes
Alain Delon premiato a Cannes

Alain Delon riceverà la Palma d’oro onoraria al Festival di Cannes

Il famoso attore francese Alain Delon, che ha fatto parte del cast del capolavoro di Luchino Visconti Il Gattopardo, riceverà la Palma d’oro onoraria alla 72° edizione del Festival di Cannes.

Alain Delon riceverà la Palma d’oro come altri illustri artisti nel corso degli scorsi anni, Jeanne Moreau, Woody Allen, Bernardo Bertolucci, Jane Fonda, Clint Eastwood, Jean-Paul Belmondo, Manoel de Oliveira, Agnès Varda e Jean-Pierre Léaud.

Delon è stato definito un “gigante, una leggenda vivente, un’icona globale e anche un campione ai botteghini”. Hanno detto che il festival omaggerà con la Palma doro “la bellissima presenza di Delon nella storia del cinema”.

Alain Delon ha finalmente accettato la Palma d’oro onoraria

“Pierre Lescure e io siamo felici che Alain Delon ha accettato di essere omaggiato dal festival” ha detto Thierry Frémaux, direttore artistico di Cannes. Frémaux ha anche aggiunto che Delon “ha esitato per molto tempo, rimanendo riluttante sull’accettare la Palma d’oro perché credeva che dovesse venire a Cannes soltanto per celebrare i registi con cui aveva lavorato”.

Alain Delon, che è stato soprannominato in Giappone “Spring Samurai”, ha recitato in più di 80 film e ha lavorato con alcuni dei registi più famosi, tra cui Michelangelo Antonioni, Visconti, Jean-Pierre Melville e Jean-Luc Godard e ha interpretato i suoi personaggi affianco a Romy Schneider, Jean Gabin, Yves Montand e Lino Ventura.

“Con il suo carisma, i suoi occhi e la sua espressione, la recitazione di Delon è un genere a sé nel film Le Samourai, una grande fonte d’ispirazione per John Woo e Quentin Tarantino”, ha riportato il festival.

Alain Delon premiato a Cannes

Il rapporto che Delon ha con il festival di Cannes data dall’inizio della sua brillante carriera, con la première di Quelle joie de vivre nel 1961. È poi tornato alla Croisette diverse volte nel corso degli anni, con L’eclisse nel 1962, Il Gattopardo nel 1963 e Mr. Klein nel 1976.

Delon ha inoltre partecipato alla 60° edizione del festival e ha supportato il restauro di alcuni dei suoi film preferiti per Cannes Classics. Benché Delon abbia detto che i suoi giorni da attore erano finiti, ha recentemente ammesso di provare un certo rimorso. “C’è una cosa che mi manca e che mi perseguiterà sempre: mi sarebbe piaciuto essere diretto da una donna”.

Leggete anche il programma completo dei film al 72° Festival di Cannes

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *