Home / Netflix / 13 Reasons Why rinnovata per una quarta stagione finale
13 reasons why rinnovata per la quarta stagione finale

13 Reasons Why rinnovata per una quarta stagione finale

13 Reasons Why è stata rinnovata per la quarta stagione su Netflix, che sarà anche la stagione finale.

La quarta stagione di 13 Reasons Why è attualmente in produzione e rivedrà tornare sul piccolo schermo il cast al completo nell’anno dell’ottenimento dei diplomi alla Liberty High. Inoltre, la terza stagione della serie debutterà il 23 Agosto sempre sulla piattaforma streaming e avrà come di consueto 13 episodi.

13 Reasons Why: in arrivo la terza stagione

13 reasons why rinnovata per la quarta stagione finale

La terza stagione riprenderà la storia precisamente otto mesi dopo gli eventi della stagione precedente. Si concentrerà sempre su Clay (Dylan Minnette), Tony (Christian Navarro), Jessica (Alisha Boe), Alex (Miles Heizer), Justin (Brandon Flynn), e Zach (Ross Butler). I protagonisti cercheranno di sostenersi a vicenda e di aiutare Tyler (Devin Druid) ad andare avanti nel suo percorso di recupero. Ma quando gli effetti di un controverso ritorno a casa culminano con la scomparsa di un giocatore di football e Clay si ritrova controllato dalla polizia, toccherà nuovamente alla giovane compagnia di condurre delle indagini che rischieranno di portare a galla i segreti più profondi di ciascuno.

A quanto pare, non dovrebbe esserci nessun suicidio nella terza stagione.

La serie vedrà anche Timothy Granaderos, Anne Winters, Steven Weber, Brenda Strong, AMy Hargreaves e Grace Saif. Brian Yorkey ha creato la serie e farà da showrunner e produttore esecutivo assimee a Mandy Teefey, Kristel Laiblin, Selena Gomez e Joy Gorman. La serie è prodotta da Paramount Television e Anonymous Content per Netflix.

La censura della scena del suicidio

La prima stagione di 13 Reasons Why è tratta dal romanzo omonimo di Jay Asher, mentre le stagioni successive sono delle storie originali. La prima stagione è stata ampiamente contestata a causa della realistica e brutale scena del suicidio dell’adolescente protagonista. Due settimane fa è stato annunciato che Netflix ha tagliato la scena della prima stagione in cui Hannah commette il suicidio. Le riprese della sua morte sono state eliminate.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *