Home / Netflix / Netflix: guida ai migliori documentari disponibili nel catalogo
Netflix

Netflix: guida ai migliori documentari disponibili nel catalogo

Chi è abbonato a Netflix sa bene quanto il servizio di streaming on demand crei dipendenza. Ormai non passa fine settimana che il colosso creato da Reed Hastings non aggiunga una nuova serie originale o un film inedito nel suo catalogo. Ma tra serie tv e lungometraggi si stanno facendo sempre più spazio i documentari, che siano originali Netflix oppure no. Con questo articolo vi segnaliamo i documentari disponibili nel catalogo che meritano più attenzione.

Next Prev

MAKING A MURDER

Making a Murder è stato forse il primo documentario di Netflix a far parlare di sé. Accolto in maniera entusiasmante dalla critica, Making a Murder parla della storia vera di Steven Avery e della sua particolare vicenda giudiziaria. Accusato di stupro da una sua concittadina, Avery resta in carcere per 18 anni fin quando, grazie al test del DNA, si scopre che non è colpevole. Non molto più tardi verrà accusato nuovamente di un nuovo crimine.

CASTING JONBENET

Siamo nel 1996 nella piccola cittadina di Boulder, in Colorado. Gli abitanti sono scossi e turbati dall’omicidio di una piccola bambina di 6 anni, JonBenet Ramsey. Vent’anni dopo la regista Kitty Green torna a Boulder per aprire le audizioni su un film che ricostruisce la tragica vicenda di JonBenet. Gli abitanti del posto, partecipando ai casting, ricordano i terribili giorni dell’omicidio.

VIRUNGA

Virunga racconta l’incredibile storia di un gruppo di guardie forestali che rischiano la propria vita per costruire un futuro migliore in Africa. In una foresta nell’est Congo si trova il Virunga National Park, uno dei pochi luoghi del mondo dove sopravvive ancora una specie di gorilla in via d’estinzione. L’obiettivo del gruppo di guardie forestali è proteggere il parco dalle milizie armate. Prodotto da Leonardo Di Caprio, Virunga ha ricevuto anche una candidatura all’Oscar come Miglior Documentario.

CASCHI BIANCHI

La guerra in Siria, dal suo inizio del 2011, ha provocato centinai di miglia di vittime innocenti. La maggioranza di queste era bambini. Un gruppo di volontari, chiamati “caschi bianchi” (White Helmets) cercano sopravvissuti tra le macerie degli edifici bombardati mentre gli aerei continuano ad attaccare. Uomini ordinari che fanno cose straordinarie. Vincitore del premio Oscar come Miglior Documentario nel 2017.

WHAT HAPPENED, MISS SIMONE?

Questo documentario narra la storia di una delle più grande artiste della musica soul e blues: Nina Simone. Attraverso registrazioni inedite, rari filmati di repertorio, esibizioni live e le canzoni più famose viene ricostruita la vita della cantante di Feeling Good e altre decine di successi. Il documentario ha vinto un Emmy ed è stato candidato agli Oscar come Miglior Documentario.

CACCIA ALL’AVORIO (THE IVORY GAME)

Un documentario che denuncia la veloce estinzione degli elefanti in Africa. I registi Richard Ladkani e Kief Davidson hanno passato quasi 2 anni tra il Continente Nero e la Cina, con il prezioso aiuto dei Servizi Segreti, per indagare sul traffico internazionale di avorio. Si stima che in Africa venga ucciso un elefante ogni quarto d’ora. Anche questo documentario è prodotto da Leonardo Di Caprio, da sempre attento alle tematiche legate all’ambiente e alla natura.

XIII EMENDAMENTO

“Né schiavitù o servitù involontaria, eccetto che come punizione per un crimine per cui il soggetto dovrà essere debitamente incarcerato, esisterà sul suolo degli Stati Uniti, o in ogni altro luogo soggetto alla sua giurisdizione”. Recita così il XIII emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America. Ma quanto questo emendamento viene rispettato? Questo documentario si interroga su quanto la questione razziale sia ancora un tema al centro dell’attenzione.

Next Prev

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *