Home / News / News Cinema / Cine Special / Musicisti nei film: le migliori performance secondo IndieWire (parte 2)
musicisti nei film

Musicisti nei film: le migliori performance secondo IndieWire (parte 2)

Musicisti nei film: Alonso Duralde (TheWrap, Linoleum Knife, Who shot Ya?) – Ronee Blakley, Nashville

È indubbiamente una categoria molto affollata, ma andrò con Ronee Blakley in Nashville, film in cui interpreta Barbara Jean, un fiore fragile che è anche il personaggio principale del curioso ensable che caratterizza il film. La Blakley irradia bontà, vulnerabilità, talento puro e la fragilità di un personaggio ben complicato.

Musicisti nei film: Joel Mayward (Cinemayward.com) – Glen Hansard, Marketa Irglova, Once (Una volta)

Moltissimi musicisti famosi si sono trasformati in attori, ma i miei preferiti sono ancora Glen Hansard e Marketa Irglova in Once – Una volta il film di John Carney del 2000. La storia tratta dell’incontro tra un uomo e una donna, tra due musicisti che creano qualcosa di magico ai margini urbani di un’Irlanda ancora cruda e sincera, due musicisti che sembrano creare la colonna sonora della loro storia d’amore. Le esibizioni sono così discrete e sincere, l’estetica del film ridotta ai dettagli nudi come il realismo della cucina britannica, lasciando solo l’essenziale. È un momento di trascendenza musicale e l’intero film è così, con Hansard e Irglova che non sembrano nemmeno recitare. La loro canzone “Falling Slowly” ha vinto il premio Oscar.

Musicisti nei film: Luiz Gustavo Vilela (freelance) – Glen Hansard, Marketa Irglova, Once (Una volta)

Mi commuovo sempre quando vedo Glen Hansard che dice “sei così carina e sono così solo” a Marketa Irglová in Once. Forse stanno entrambi recitando una versione di se stessi, o si sentono a proprio agio parlando di musica, oppure sono semplicemente così e la telecamera di John Carney non li infastidisce. Ad ogni modo, sono così ed è sempre un piacere guardarli.

Musicisti nei film: Sean Mulvihill (FanboyNation.com) – Paul Williams, Il fantasma del palcoscenico

Per me la migliore performance di un musicista in un film è quella che caratterizza l’intero film de Il fantasma del palcoscenico, il selvaggio musical rock di Brian de Palma.

musicisti nei filmIl fantasma del palcoscenico resiste come un classico di culto per numerose ragioni, ma la principale tra queste è la presenza di Paul Williams, che offre una performance indimenticabile oltre a scrivere la musica memorabile del film. È la svolta decisamente inaspettata e decisamente oscura di un personaggio pubblico che sembrava sempre così affabile. C’è qualcosa di così diabolicamente divertente che la stessa mente che ha scritto “We Only Only Begun” e “The Rainbow Connection” potrebbe anche evocare l’angosciante oscurità di “The Hell of It”. In Il fantasma del palcoscenico, Paul Williams mostra il talento d’attore e di musicista.

Musicisti nei film: Monique Jones (SlashFilm, Shadow and Act, Recensioni Mediaversity) – Jamie Foxx, Ray

Jamie Foxx è un comico, ma è anche un cantante e pianista, e la sua interpretazione di come Ray Charles in Ray è stata talmente buona che ci è voluto del tempo perché il personaggio di Ray Charles uscisse dal ‘sistema’ di Foxx. Naturalmente, l’impegno di Foxx per il ruolo lo ha portato a vincere un Oscar, ed è stato ben meritato.

Musicisti nei film: Jordan Hoffman (The Guardian, Vanity Fair, The Times of Israel) – Dexter Gordon, Round Midnight – A mezzanotte circa

C’è una risposta, e questa è Dexter Gordon nel capolavoro del 1986 di Bertrand Tavernier Round Midnight – A mezzanotte circa. Il film è un libero adattamento di Dance of the Infidels, la biografia di uno dei tre più grandi pianisti jazz mai vissuti. Gordon, un sassofonista, non era così brillante come Powell, ma come lui (e altri grandi del jazz) ha avuto un periodo di esilio a Parigi, città dove è ambientato Round Midnight.

Gordon non aveva mai avuto un ruolo importante nel film, ma è stato candidato all’Oscar come miglior attore. È così dannatamente bravo nel film che è incredibile pensare che la recitazione non sia la sua occupazione principale.

About Anna Mistrorigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *