Home / News / Molly, la gatta che sapeva amare: il libreria per gattofili e non solo
MOLLY LA GATTA

Molly, la gatta che sapeva amare: il libreria per gattofili e non solo

molly la gattaAutore: Melissa Daley
Titolo: Molly, la gatta che sapeva amare
Editore: Tre60
Pagine: 320
Costo: 16,40 Euro
Uscita: 13 Ottobre 2016


Da Melissa Daley arriva Molly, la gatta che sapeva amare. Una gatta senza casa, un romantico caffè, un piccolo posto per essere felici.

Molly, la gatta che sapeva amare, presentazione

molly la gattaUn nuovo romanzo «felino» che farà emozionare gattofili e non. Molly è una graziosa micetta tigrata di due anni. Quando la sua anziana padrona muore, lasciandola in compagnia di tre burberi cani, decide di abbandonare la sua casa e di mettersi alla ricerca di un nuovo padrone. Dopo aver vagato per giorni e giorni, ormai rassegnata a una vita randagia, incontra Debbie, una giovane donna che si prende subito cura di lei. Come la gatta, anche Debbie è infelice: separata dal marito, con una figlia adolescente, gestisce un bar sull’orlo del fallimento. Ma, quando Molly dà alla luce quattro magnifici gattini, Debbie lo prende come un segno del destino: perché non trasformare il suo vecchio e malandato bar in un allegro e vivace Cat Café?

Melissa Daley

Melissa Daley vive nell’Hertfordshire con i suoi due gatti, due figli e un marito. Uno dei suoi gatti, Nancy, ha un proprio pedigree di scrittrice e può essere trovato su Facebook, al nome Nancy Harpenden-Cat. Melissa è stata ispirata dalla città di Cotswolds dove si trova il Stow-on-the-Wold, che fornisce lo sfondo per il romanzo di Melissa, Molly e la gatta che sapeva amare.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Ufficio Stampa Tea Libri|Tre60

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.