Home / Amazon / Lore: 9 cose da sapere sulla nuova serie horror di Amazon

Lore: 9 cose da sapere sulla nuova serie horror di Amazon

Viviamo in un’epoca di convergenza dei media. I fumetti diventano film, i film diventano romanzi, i romanzi diventano show televisivi. Ora, con i podcast che diventano sempre più popolari, uno dei più famosi, Lore di Aaron Mahnke, capace di mescolare terrificanti storie vere e profonde immersioni nei miti horror, ha trovato il proprio posto in televisione, o meglio, in streaming su Amazon. Prendendo sei degli episodi più popolari del podcast, la serie promette di offrire una riproduzione di ciascuno degli episodi in uno stile televisivo che aggiunge alcuni approcci diversi alle storie.

Le nove cose da sapere su Lore

  1. Lo showrunner di Lore è Glen Morgan, scrittore e produttore di alcuni degli episodi più spaventati dei X-Files, oltre che di molti altri show televisivi e film. Essendo un grande fan del podcast Lore, Morgan non stava in se dalla gioia di poter essere lo showrunner della serie.Lore
  2. Il podcast è stato originariamente creato nella cantina di Aaron Mahnke nella sua casa fuori Boston, partendo da alcune storie soprannaturali o horror del passato e arrivando a trasformarla nel “lore” del presente.
  3. La serie in sé sarà un ibrido di materiale scritto (riproduzione delle scene fatte con attori come Colm Feore e Robert Patrick) unito a filmati documentaristici, come per la serie (trasmessa solo in America) Unsolved Mysteries.
  4. In Unsolved Mysteries c’era un narratore, Robert Stack, e qui sarà lo stesso creatore del podcast, Aaron Mahnke a svolgere questo ruolo durante gli episodi, facendo apparizioni in ognuno di essi per contribuire a spiegare l’horror che il pubblico sta vedendo. Questa cosa è stata voluta fortemente da Glen Morgan (che l’ha messa come condizione imprescindibile), mentre stringeva gli accordi per la serie.
  5. Amazon non ha mai impedito al creatore di apportare modifiche al materiale originario o agli episodi stessi, una volta completati, semplicemente affermando che lo spettacolo doveva essere “spaventoso come l’inferno”.Morgan ha sottolineato questo punto dichiarando che lo show non vorrà far “saltare sulla poltrona” il pubblico, ma cercherà di infondere una sensazione inquietante nello spettatore, che possa restargli anche nei giorni successivi. lore
  6. Nell’episodio Echoes,  Colm Feore interpreta il Dottor Freeman che esegue la sua procedura di lobotomia sui pazienti per tentare di “curare la malattia mentale”. Nella vita reale, la procedura è stata eseguita quasi 400 volte da Freeman da solo e alcuni dei destinatari più famosi erano una figlia della famiglia Kennedy e il secondo vincitore dell’Oscar, Warren Baxter.
  7. Morgan ha dichiarato che una seconda stagione di Lore potrebbe essere possibile, ma non vuole “dire gatto prima di averlo nel sacco”.
  8. Morgan promette che la serie, anche se sarà un “calvario spaventoso”, non sarà troppo sanguinosa. “Vogliamo costruire un’esperienza cerebrale, una storia che resti più a lungo nella mente di chi la guarda.”
  9. I creatori hanno avuto la possibilità di scegliere 10 episodi del podcast per trasformarli in episodi dello show, ma hanno comunque deciso di realizzarne solamente sei.

Lore sarà rilasciata da Amazon il 13 ottobre. Qui trovate il trailer

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *