Home / News / Isle of Dogs: il trailer del nuovo film in stop-motion di Wes Anderson
Isle of Dogs

Isle of Dogs: il trailer del nuovo film in stop-motion di Wes Anderson

Dopo anni di assenza dai grandi schermi, esattamente dal 2014, anno in cui uscì The Grand Budapest Hotel, finalmente possiamo dire ‘Bentornato Wes!’. A marzo 2018 tornerà sugli schermi cinematografici con un film che è pronto a sfidare il successo del fratello maggiore uscito nel 2014, con cui Wes Anderson si è aggiudicato 9 nomination agli Oscar, per poi ottenere 4 statuette d’oro, con un film che è un misto fra Fantastic Mr. Fox e Akira Kurosawa: signore e signori, ecco a voi Isle of Dogs. Questa è per Wes Anderson il secondo film in stop- motion dopo sopra citato Fantastic Mr. Fox. In Isle of Dogs Wes Anderson racconta la storia di un bambino che intraprende una vera e propria odissea per ritrovare il suo adorato cane, Rex.

Un cast stellare al doppiaggio di Isle of Dogs

Per Isle of Dogs Wes Anderson ha raccolto intorno a sé uno dei cast più ricchi di sempre: tra i nomi di coloro che hanno doppiato i personaggi compaiono Bill Murray, Frances McDormand, Jeff Goldblum, F. Murray Abraham, Tilda Swinton, Bob Balaban, Harvey Keitel, Edward Norton, Bryan Cranston, Liev Schreiber, Scarlett Johansson, Yoko Ono, e Greta Gerwig.

Le immersioni nello stop-motion di Wes Anderson

L’ultima volta che Wes Anderson ha sperimentato con lo stop-motion con il film Fantastic Mr. Fox , ha ottenuto un Academy Award come miglior film d’animazione. Se Fox si basava sull’omonimo romanzo di Roald Dahl, Isle of Dogs segna per il regista il primo lavoro d’animazione completamente originale. Tra le varie influenze che lo hanno ispirato nella creazione di Isle of Dogs troviamo senza ombra di dubbio Akira Kurosawa, una delle personalità cinematografiche più influenti del XX secolo.

La carriera di Wes Anderson

Wesley Mortimer Wales Anderson, nasce a Houston, Texas, dove studia e trascorre la sua adolescenza. Anderson si dedica poi allo studio della filosofia alla University of Texas, dove incontra i suoi futuri amici e collaboratori, i fratelli Wilson. Dopo aver prodotto un cortometraggio intitolato Bottle Rocket, Anderson e i Wilson vengono notati dal produttore James L. Brooks, che li aiutò a presentare il corto al Sundance Film Festival. Successivamente Anderson dà vita, nel 2001, anche grazie a un grande cast, al lungometraggio intitolato I Tenenbaum, storia di un padre di famiglia che, ormai anziano, tenta di riconquistare i membri del bizzarro, colorito nonché nostalgico nucleo familiare. Seguono poi nel 2003 il film Le avventure acquatiche di Steve Zissou e Il treno per il Darjeeling (2007). Nel 2009 Anderson si dedica al suo primo film in stop- motion, Fantastic Mr. Fox.

Nel 2012 realizza una favola  bizzarra, Moonrise Kingdom – il regno del sorgere della luna, mentre nel 2014 dirige il lungometraggio Grand Budapest Hotel.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: IndieWire

 

About Ilaria Coppini

25, ormai laureata in Letterature e Filologie Euroamericane, titolo conseguito solo per guardare film e serie TV in lingua originale (sulle battute ci sto ancora lavorando). Almeno un'ora al giorno per vedere un episodio la trovo sempre, e Netflix è ormai il mio migliore amico. Datemi del cibo e una connessione veloce e scatenerete la binge-watcher che è in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *