Home / Netflix / House of Cards: un teaser annuncia la data della quinta stagione
House of Cards

House of Cards: un teaser annuncia la data della quinta stagione

House of Cards non fa eccezione se vogliamo parlare del marketing di Netflix e, ieri, è stato confermata la bravura come pubblicitari di chi segue le campagne social della piattaforma digitale. Nel giorno del giuramento di Donald Trump, infatti, quando il noto magnate stava diventando il 45° Presidente degli Stati Uniti, Netflix ha deciso di presentare su Twitter un teaser, incentrato sulla formula del giuramento, per comunicare la data di avvio della quinta stagione dello show che è uno dei cavalli di battaglia del network.

House of Cards, il teaser

Il primo aspetto inquietante è fornito dalla bandiera americana capovolta che sventola di fronte al Capitol Building, mentre viene recitato il Giuramento di fedeltà. Il tweet contiene la citazione, “We make the terror”, le parole che il presidente Frank Underwood (Kevin Spacey) ha pronunciato alla fine della quarta stagione.

house of cards“Noi non ci sottomettiamo al terrore. Noi facciamo il terrore”,

è la frase completa di Underwood

Secondo la legge degli Stati Uniti, una bandiera capovolta deve essere utilizzata solo come segnale di pericolo “in casi di estremo pericolo per la vita o la proprietà”. Una possibile interpretazione che viene fornita riguardo a questo fatto è che sia un simbolo (di come la pensano gli autori) sui tempi spiacevoli che gli americani vivranno nell’era Trump. Però, per essere onesti, e non andare dietro a queste teorie della rete, bisogna affermare che House of Cards ha usato la bandiera rovesciata fin dall’inizio della serie nel 2013.

Il teaser rivela anche la data di rilascio della quinta stagione: il 30 maggio.

Ecco il teaser, qui di seguito.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook e di mettere un like.

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *