Home / News / House of Cards: Frank e Claire pronti a scatenare il terrore nella quinta stagione
House of Cards

House of Cards: Frank e Claire pronti a scatenare il terrore nella quinta stagione

Il Presidente Underwood e la sua First Lady hanno una missione, e guai a chi intralcerà la loro strada nella quinta stagione di House of Cards.

Nel finale della quarta stagione avevamo lasciato Frank (Kevin Spacey) e Claire (Robin Wright) impegnati a combattere su fronti diversi il terrorismo, minaccia che si concretizza nel gruppo radicalista islamico ICO (Islamic Caliphate Organization), che ha trasmetto online l’esecuzione di un ostaggio.

Frank e Claire: i creatori del terrore

House of Cards“Bene. Noi non ci lasciamo schiacciare dal terrore. Noi creiamo il terrore”, ha affermato Frank con uno dei suoi risoluti, inquietanti ma carismatici sguardi rivolti alla telecamera.

Ovviamente, questa guerra del terrore non è nient’altro che un evidente clamoroso tentativo di distrarre l’opinione pubblica da un articolo incriminante per il Presidente, in cui si denuncia la sua corruzione. Non si sa ancora quanto questo tentativo possa funzionare, ma abbiamo l’impressione che, nonostante tutto, alla coppia non accadrà niente di male in questa Quinta Stagione. In una recente intervista rilasciata a EW, il produttore esecutivo Melissa James Gibson ha dichiarato che “Loro (Frank e Claire) sono una coppia di sopravvissuti, e il potere è la loro religione. Ora hanno bisogno l’un dell’altro più che mai e cercano costantemente di indirizzarsi a vicenda nelle scelte”.

House of Cards: grandi cambiamenti nella quinta stagione

Nonostante la coppia presidenziale sia stata costretta ad affrontare il caos totale e la presa di potere dell’esercito, i due continuano a portare avanti la loro campagna elettorale, il cui programma vede Frank come presidente e Claire come sua Vice. Gibson ha rivelato a EW “E’ qualcosa a cui lo show ci prepara da tempo. Francis non è stato eletto, quindi questa è una ‘prova del nove’: qual è il volere del popolo, e Frank è in grado di esercitare il suo incantesimo machiavellico su di loro?”.

Per quanto alcuni elementi siano di richiamo all’attuale situazione politica americana, c’è da ricordare che la serie è stata scritta prima della fine delle elezioni del 2016. Ad ogni modo la Gibson è cosciente del fatto che “il campo di battaglia rappresentato nella Quinta Stagione ricorda la mente americana”, in cui gli americani potrebbero immedesimarsi, visto la situazione e il clima di tensione in cui vivono.

House of Cards ritorna con la quinta Stagione il 30 maggio su Netflix negli Stati Uniti mentre in Italia prossimamente su Sky Atlantic HD.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Ilaria Coppini

25, ormai laureata in Letterature e Filologie Euroamericane, titolo conseguito solo per guardare film e serie TV in lingua originale (sulle battute ci sto ancora lavorando). Almeno un'ora al giorno per vedere un episodio la trovo sempre, e Netflix è ormai il mio migliore amico. Datemi del cibo e una connessione veloce e scatenerete la binge-watcher che è in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.