Home / News / Fargo: Mary Elizabeth Winstead si unisce al cast della terza stagione
fargo winstead

Fargo: Mary Elizabeth Winstead si unisce al cast della terza stagione

Dobbiamo ancora aspettare un po’ di tempo prima di tornare a Fargo, per il terzo e ultimo capitolo della saga ispirata liberamente al film dei Fratelli Coen, ma per il momento il cast è in crescita e ora abbiamo una nuova series regular.

Mary Elizabeth Winstead si è unita al cast in un ruolo, come detto principale. La Winstead è recentemente stata la protagonista della serie TV della CBS, Braindead, creata dai coniugi King, serie terminata anche visto l’impegno degli autori nello spinoff di The Good Wife.

La Winstead in Fargo

L’attrice interpreterà Nikki Swango, una donna uscita recentemente sulla parola di prigione, furba e seducente con la passione per il bridge, giocato a livello competitivo. Nikki è “una donna con un piano”, concentrata sull’essere sempre almeno un passo avanti ai suoi avversari.

La Winstead sarà protagonista al fianco delle due big star dello show, già precedentemente presentate, Ewan McGregor e Carrie Coon.

La terza stagione di Fargo

fargo mcgregorLa terza stagione dello show sarà molto più contemporanea a noi, rispetto alle prime due. La nuova stagione della serie antologica, vincitrice di un Emmy, si concentrerà su una coppia di gemelli, entrambe interpretati da McGregor. Il più vecchio dei due, Emmit Stussy è un magnate immobiliare – aka il Re dei Parcheggi del Minnesota – di bell’aspetto e molto baldanzoso. Il fratello più giovane, Ray, è un flaccido agente di custodia che crede che Emmit sia in qualche modo responsabile della sua triste situazione. Carrie Coon, che vedremo anche nella terza stagione di The Leftovers, interpreterà Gloria, il capo della polizia di Eden Valley.

La produzione della terza stagione è indicativamente prevista per la fine di quest’anno, con i nuovi episodi che andranno in onda nel 2017.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.