Home / News / News Serie TV / Cancellazioni e Rinnovi / Everything Sucks: Netflix cancella la serie dopo una sola stagione
everything sucks

Everything Sucks: Netflix cancella la serie dopo una sola stagione

Netflix ha cancellato il coming of age drama Everything Sucks dopo una sola stagione, come confermato da The Hollywood Reporter.

La cancellazione di Everything Sucks 

La serie ambientata negli anni ’90, una produzione Netflix, è stata realizzata dagli scrittori Ben York Jones (Like Crazy) e Michael Mohan (Save the Date) e dai produttori Midnight Radio. Alla sua anteprima aveva ricevuto recensioni contrastanti dalla stampa.

Everything SucksIl produttore esecutivo di Everything Sucks, Jeff Pinkner ha affermato a Midnight Radio: “Siamo super orgogliosi dello show che abbiamo fatto e siamo molto orgogliosi di aver trovato un pubblico di fan molto appassionati, per molti dei quali lo show è diventato un importante pietra di paragone: o per riflettere sulla loro attuale vita, o come un’eco della loro adolescenza. Siamo grati a Netflix per l’opportunità, ma siamo molto tristi per il fatto che non continueremo a raccontare queste storie “.

Creato da Jones e Mohan, la serie ha seguito due gruppi di disadattati del liceo, un club di A / V e un club di recitazione, che si sono scontrati nel 1996 in Oregon. Il cast era composto da Peyton Kennedy e Jahi Winston nel ruolo degli studenti Kate Messner e Luke O’Neil, con Patch Darragh e Claudine Nako che invece interpretavano i rispettivi genitori. La serie comprendeva anche Sydney Sweeney (Emaline), Elijah Stevenson (Oliver), Quinn Liebling (Tyler) e Rio Mangini (McQuaid).

Leggete anche: la nostra recensione della miniserie Amazon, Il pericoloso libro delle cose da veri uomini

La serie si inserisce nel tema nostalgico di Netflix degli anni ’90 insieme a Fuller House, un seguito della popolare sitcom degli anni ’90 Full House.

La cancellazione di Everything Sucks segue la recente cancellazione della commedia di Chuck Lorre Disjointed con Kathy Bates, che ha completato il suo ordine di 20 episodi.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *