Home / News / Chasing Chaplin: un primo sguardo all’immagine del docufilm di Showtime
Chasing Chaplin: prima immagine del docufilm

Chasing Chaplin: un primo sguardo all’immagine del docufilm di Showtime

In quello che sarebbe stato il 130° compleanno di Charlie Chaplin, il team del documentario di Showtime sull’icona del cinema muto ha rilasciato una prima immagine del progetto, che ora porta il nome di Chasing Chaplin, che vi riportiamo qui sotto.

La Altitude Film Sales si occupa dei diritti internazionali e sarà presente a Cannes per mostrare un primo filmato agli acquirenti. Showtime presenterà il film negli USA e la Altitude distribuirà il film in Regno Unito e Irlanda.

Chasing Chaplin: prima immagine del docufilm

Chasing Chaplin è diretto da Peter Middleton e James Spinney, che sono stati nominati tre volte ai BAFTA per Notes on Blindness. Ripercorre la vita di Chaplin con le sue stesse parole e quelle delle persone a lui vicine. Middleton e Spinney offrono un loro personale ritratto dell’artista e intrattenitore, che è stato almeno per parte del ventesimo secolo, l’uomo più famoso del mondo.

La produzione è stata completata e il film è prodotto da Ben Limberg, John Battsek e da Mike Brett, nominato anche lui ai BAFTA.

Chasing Chaplin: Tra filmati e foto inedite e ricostruzioni originali

I registi hanno avuto gli auguri della famiglia Chaplin, e hanno potuto avere accesso a foto e filmati inediti di proprietà della famiglia. Hanno potuto vedere un’intervista di quattro giorni che Chaplin aveva rilasciato al reporter Richard Meryman nel 1966 per la rivista Life, che è stata riutilizzata e che costituisce la parte centrale del documentario. Il team ha inoltre girato al Chaplin’s World di Grévin, il museo di Charlie Chaplin che si trova in Svizzera nel famoso Manoir de Ban, dove si svolse l’intervista e dove Chaplin viveva.

Beatrice de Reynies, direttrice generale del Chaplin’s World,  ha detto che il museo ha chiuso le porte al pubblico per permettere ai registi di entrare e che “dare il benvenuto alla produzione nel Manoir de Ban, la casa di Charlie Chaplin per 25 anni, è stata un’esperienza molto emozionante”.

“Abbiamo vissuto una specie di viaggio nel tempo mentre ricostruivamo l’incontro unico tra Meryman e Chaplin nelle stesse stanze in cui l’intervista era stata registrata circa mezzo secolo fa” hanno detto Middleton e Spinney. “Con una scrupolosa attenzione ai dettagli, il cast e la crew hanno creato un contesto vivido e drammatico per il film, nel quale Chaplin racconta la sua incredibile storia”.

“Siamo tutti particolarmente consapevoli della responsabilità nella quale ci poniamo nel raccontare la storia straordinaria di Charlie Chaplin” ha aggiunto Battsek “Con l’approccio di Pete e James di unire senza interruzioni filmati storici e inediti con materiale originale, siamo estremamente entusiasti di presentare al pubblico del mondo intero un nuovo e unico approccio alla storia di Charlie Chaplin”.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.