Home / News / Animali fantastici: il sequel non affronterà l’omosessualità di Silente
Animali fantastici

Animali fantastici: il sequel non affronterà l’omosessualità di Silente

Chi nel sequel di Animali fantastici aveva riposto speranze nell’esplorare la sessualità del giovane professor Silente resterà deluso. Il regista David Yates non usa tanti giri di parole e in un’intervista a EW afferma come ne I crimini di Grindelwald non ci sarà alcun riferimento esplicito all’omosessualità di Silente, nonostante in passato l’autrice della saga di Harry Poterr J.K. Rowling avesse parlato più volte di un legame tra il futuro preside di Hogwarts e Gellert Grindelwald.

Animali fantastici: parla il regista David Yates

Animali fantastici“Penso che tutti i fan siano consapevoli di quello c’è stato tra i due”, dice Yates. “Silente ha avuto un rapporto molto intenso con Grindelwald quando era giovane. Si sono innamorati delle reciproche idee.”

David Yates descrivere Silente come un anticonformista, un ribelle. Ad interpretarlo sarà l’attore Jude Law. Prima di lui a vestire i panni di Silente nella saga di Harry Potter sono stati Richard Harris e Michael Gambon. La Rowling ha rivelato l’omosessualità di Silente per la prima volta nel 2007.

Leggete anche: le foto ufficiali del sequel di Animali Fantastici

“E’ un insegnate che ispira fiducia”, dice Yates a proposito di Silente nel sequel di Animali fantastici. “Ed è anche un tipo davvero cinetico. Di fronte a Johnny Depp nei panni di Grindelwald formano un’accoppiata vincente.”

Se nel secondo capitolo di Animali fantastici non ci sarà nessun riferimento alla storia tra i due, sarà così invece nei già annunciati altri film della saga? A tal proposito la Rowling, circa due anni fa, si espresse in questo modo:

“Non posso dire tutto quello che vorrei perché è una storia lunga 5 film e perciò ci sono tante cose ancora da scoprire su questa relazione.

Animali fantastici – I crimini di Grindelwald si appresta a debuttare nei cinema americani, e nel resto dal mondo, dal 16 novembre 2018.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.