Home / News / Alex Garland racconta come sarà la sua prima serie TV per FX
alex garland

Alex Garland racconta come sarà la sua prima serie TV per FX

Alex Garland sta lavorando per imprimere il suo marchio creativo anche al di fuori del cinema, portandolo in televisione. L’autore e regista di Annientamento, infatti, ha firmato un accordo con FX Productions lo scorso luglio per sviluppare, scrivere e produrre nuovi progetti televisivi, e sembra che abbia finalmente trovato l’idea della sua prima serie. Garland ha recentemente dichiarato a Fandango che tornerà alle sue più intime origini fantascientifiche con la sua nuova serie.

Il prossimo lavoro di Alex Garland

alex garland annientamento“È sempre una specie di fantascienza, ma è una fantascienza molto più basata sulla tecnologia, mentre Annientamento è una forma più allucinogena di sci fi e una forma più fantastica di fantascienza”, ha affermato Alex Garland. “Questa cosa è leggermente più in linea con i progetti a cui ho lavorato come Ex Machina o Non lasciarmi, che sono concepiti come qualcosa che prende spunto dal nostro mondo attuale, non su un remoto futuro, ma partendo da quello che esiste già e immaginando una leggera deviazione o passo in avanti che modifichi completamente le cose.”

Ex Machina è stato il debutto alla regia di Alex Garland ed è stato acclamato dalla critica, oltre a ricevere un Oscar per i migliori effetti speciali. Prima di fare il regista, Garland ha scritto sceneggiature di fantascienza per Non lasciarmi, Sunshine e 28 Giorni Dopo, tra gli altri progetti.

Leggete anche: la nostra recensione della prima stagione di Altered Carbon, la serie cyberpunk di Netflix

Il nuovo film del regista, Annientamento, segna il suo maggiore sforzo fino ad oggi grazie ad un budget di 55 milioni di dollari e i primi giudizi che arrivano pre uscita (in America il 23 febbraio, in Italia non è ancora chiaro) sono estremamente positivi, con il primo giro di reazioni che lo definiscono “brillante”, “maliziosamente inquietante” e “assolutamente fenomenale”.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.