Home / Netflix / A series of unfortunate events: il trailer della seconda stagione

A series of unfortunate events: il trailer della seconda stagione

In un nuovo teaser trailer per la seconda stagione di A series of unfortunate events, il conte Olaf interrompe i festeggiamenti per il capodanno (o il recupero dai postumi della celebrazione) per annunciare che la seconda stagione della serie Netflix tornerà il 30 marzo.

A series of unfortunate events, stagione 2

a series of unfortunate eventsParlando al pubblico mentre affila i suoi coltelli, Olaf (Neil Patrick Harris) dice: “Mi dispiace tanto disturbare il tuo recupero, ma è tempo per noi di iniziare questo binge del primo dell’anno, magari qualcuno di voi sarà sorpreso di vedere che Netflix ha deciso che questa sia la prima faccia che vediate nel 2018, ma quelli sono le stesse persone che non riconoscerebbero che sia bello che io incendi la tua casa. Quindi tuffati dentro, distraiti con questo primo sguardo alla seconda stagione di A series of unfortunate events.”

Leggi anche: la nostra recensione del sesto episodio della quarta stagione di Black Mirror, Black Museum

Da lì, vediamo alcuni stralci delle avventure della prossima stagione con Violet, Klaus e Sunny (Malina Weissman, Louis Hynes e Presley Smith) che saranno costretti a sfuggire a nuove trappole del Conte. Insieme a loro e a Olaf in questa stagione ci saranno Nathan Fillion (Castle), Tony Hale (Veep), Sara Rue (Impastor), Lucy Punch (Bad Teacher) e Roger Bart (Desperate Housewives). La seconda stagione dell’adattamento di Netflix dei libri di Daniel Handler riguarderà i libri dal 5 al 9.

Basato sulla serie di libri di Lemony Snicket (aka Handler), acclamata a livello internazionale, lo show racconta la tragica storia degli orfani Baudelaire – Violet, Klaus e Sunny – il cui zio malvagio, il Conte Olaf, non si ferma davanti a nulla per mettere le mani sulla loro eredità .

Qui di seguito potete dare un primo sguardo al teaser trailer:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *