Home / News / News Cinema / Cine Special / 5 film horror da non perdere (o recuperare) per una serata da brividi
film horror

5 film horror da non perdere (o recuperare) per una serata da brividi

Dopo gli episodi di Halloween delle serie TV, continuiamo con qualche consiglio cinematografico per chi amasse di più passare Halloween a casa, davanti ad un bel film horror. Ci sarebbe l’imbarazzo della scelta, vista la filmografia potenzialmente infinita a disposizione, ma abbiamo voluto selezionare alcuni grandi classici del genere horror in grado di accontentare gusti piuttosto differenti…

5 film horror da non perdere

1 – Shining di Stanley Kubrick (1980)

Di cosa parla: Diventato ormai un grande classico della cinematografia dell’orrore, Shining è tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King e vede come protagonista Jack Torrance, un uomo che accetta il lavoro di custode invernale di un grande albergo, l’Overlook Hotel, dove si trasferisce con moglie e figlio in una condizione di sostanziale isolamento per cinque mesi. Proprio laggiù dove Jack aveva assicurato che sarebbe andato avanti serenamente con il suo romanzo si nasconde un inquietante passato che affiorerà in modo sempre più disturbante, stravolgendo i rapporti familiari.

Perché vederlo: con un crescendo di situazioni perturbanti il maestro Kubrick ha regalato alla cinematografia mondiale un esempio di come un’estetica impeccabile possa generare angoscia pura, ripercorrendo con grande attenzione il degenero psichico del protagonista, interpretato magistralmente da Jack Nicholson.

2 – Alien di Ridley Scott (1979)

Di cosa parla: Ambientato in un futuro fantascientifico, l’equipaggio di una nave spaziale si reca su un pianeta remoto in seguito alla ricezione di un segnale non ben identificato di soccorso. Tuttavia, lo scenario nel quale si imbattono è ben diverso dalle aspettative e uno dei membri dell’equipaggio viene assalito da una strana forma di vita aliena, che viene erroneamente introdotta a bordo della nave spaziale. Questo fatale gesto costringerà i personaggi ad una lotta per la sopravvivenza contro un essere alieno in un ambiente claustrofobico e senza via di uscita.

Perché vederlo: per gli amanti del genere fantascientifico, consigliamo di rispolverare questo ever green che unisce ambientazioni futuristiche ad atmosfere decisamente del terrore. Un film che ha fatto storia e che a distanza di tanti anni riesce sempre a tenere con il fiato sospeso.

3 – Carrie – Lo sguardo di Satana di Brian De Palma (1976)

Di cosa parla: Carrie è una giovane ragazza al suo ultimo anno di superiori, è timida e ha grosse difficoltà ad integrarsi nell’ambiente scolastico. Le sue difficoltà caratteriali sono aggravate dalla convivenza con una madre fanatica della dottrina cattolica. Carrie tuttavia scopre di avere dei poteri telecinetici, che si sprigionano in concomitanza di azioni oppressive e di odio nei suoi confronti. Nonostante le attenzioni della sua insegnante che sollecita le sue compagne ad integrarla di più nel corpo studentesco, la perfidia di alcune ragazze impedirà che ciò abbia luogo, con conseguenze imprevedibili…

Perché vederlo: Brian De Palma adatta con maestria il racconto di Stephen King, creando un film horror che analizza i meccanismi di violenta oppressione sociale e familiare attraverso l’esperienza negativa di una ragazza apparentemente timida e vittima di tutto ciò che lo circonda. Un film puntuale, tagliente e con infiniti spunti di riflessione.

4 – Un lupo mannaro americano a Londra di John Landis (1981)

Di cosa parla: Due giovani americani in viaggio in Inghilterra percorrono le brulle colline britanniche, ignari del pericolo che esse nascondono. E’ lì che vengono aggrediti da un lupo mannaro, ma solo uno dei due sopravvive e scoprirà ben presto di essere diventato lui il nuovo mostro…

Perché vederlo: John Landis, maestro della commedia, cavalca l’onda dei primi effetti speciali digitalizzati per realizzare questo impressionante film horror/comico, che fa sorridere, ma che è in grado di impressionare fortemente con un realismo sorprendente.

5 – Suspiria di Dario Argento (1977)

Di cosa parla: Susy Benner, studentessa di danza classica, si iscrive alla prestigiosa Accademia di danza di Friburgo, dove però avvengono dei sanguinosi ed alquanto misteriosi omicidi. Ma questo è solo l’inizio di una serie di avvenimenti misteriosi che porteranno Susy alla scoperta di un’inquietante verità sotterranea…

Perché vederlo: immancabile nella lista, è uno dei migliori lavori del maestro dell’orrore made in Italy Dario Argento. Un film estremamente inquietante e dall’estetica strabiliante che non vi scorderete mai!

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *