Home / Netflix TV / Stranger Things: quello che c’è da sapere prima del ritorno nel Sottosopra
stranger things

Stranger Things: quello che c’è da sapere prima del ritorno nel Sottosopra

E’ passato ormai più di anno da quando Stranger Things ha fatto il suo ingresso tra i fenomeni culturali di massa. Ora che l’attesa per la seconda stagione si riduce giorno dopo giorno, la caccia all’ultima anticipazione si fa sempre più agguerrita tra i tanti fan della serie sparsi per il mondo. In questo articolo elencheremo tutto quello c’è da sapere sui nuovi 9 episodi.

Si parte per Halloween

stranger thingsL’intera stagione, che sarà ambientato durante il periodo di Halloween del 1984, esattamente un anno dopo gli eventi della prima, sarà disponibile su Netflix a partire dal 27 ottobre.

L’influenza dei film di James Cameron sulla nuova stagione

“So che molti sequel di film di successo sono delle me**e”. Non usa mezzi termini Matt Duffer, uno dei due fratelli creatori di Stranger Things, per descrivere l’annoso problema riscontrato dai seguiti di alcuni film. “Ci sono delle eccezioni come Indiana Jones e il Tempio Maledetto, Aliens, Terminator 2. Molti dei sequel migliori li ha girati James Cameron. Uno dei motivi per il quale i suoi sequel sono anche migliori dell’originale è che trova una via sempre diversa di narrazione pur mantenendo le cose buone del primo capitolo. Abbiamo cercato di guardare ai suoi lavori per provare a catturare un po’ di quella magia che James mette sempre nei suoi film.”

La seconda stagione sarà ancora più spaventosa

“Sarà una seconda stagione horror-oriented”, ha dichiarato l’attore Finn Wolfhard. “Ai fan piacerà ancora di più rispetto alla prima stagione. I protagonisti dovranno affrontare nuove sfide molto disturbanti.”

I titoli dei nove episodi…

Episodio 1: “Madmax”

Episodio 2: “The Boy Who Came Back to Life”

Episodio 3: “The Pumpkin Patch”

Episodio 4: “The Palace”

Episodio 5: “The Storm”

Episodio 6: “The Pollywog”

Episodio 7: “The Secret Cabin”

Episodio 8: “The Brain”

Episodio 9: “The Lost Brother”

…ma alcuni potrebbero cambiare titolo

Stranger ThingsMatt Duffer sa che il pubblico che segue Stranger Things è intelligente e astuto e che per questo potrebbe dedurre il plot di alcuni episodi proprio dal titolo. Per questo Duffer ha spiegato come alcuni di essi potrebbero avere un titolo diverso quando la stagione sarà rilasciata per intero.

I ragazzi sono tornati

Tutto il cast della prima stagione, almeno chi è sopravvissuto, tornerà nella seconda. Winona Ryder compresa che grazie al ruolo della madre di Will ha avuto una candidatura ai prossimi Emmy Awards.

Ma ci sono anche new entry nel cast

Sean Astin interpreterà Bob Newby descritto come un nerd dal cuore dolce che andava a scuola con Joyce (Winona Ryder) e Hopper (David Harbour) e che ora gestisce la radio locale di Hawkins. Paul Reiser, invece, vestirà i panni del Dr. Owens un membro del dipartimento dell’energia chiamato a Hawkins per arginare gli eventi accaduti nel corso della prima stagione.

Barb non torna…

Rassegnatevi: Barb non si vedrà nel corso della seconda stagione.

…Eleven sì

Eleven torna. Non si sa come, quando, dove e perché ma tornerà.

C’è ancora molto da esplorare nel Sottosopra

Stranger Things“C’è questo portale aperto a Hawkins per un’altra dimensione, quella del Sottosopra”, afferma Ross Duffer. “Il Mostro della prima stagione è morto. Ma cosa potrà essere questa volta la minaccia proveniente dall’altra parte?”

La seconda stagione non sarà quella finale

Stranger Things ha avuto già il rinnovo per una terza stagione, con una quarta quasi certa e, forse, conclusiva.

Fonte: Indiewire

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *