Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Mindhunter: un nuovo trailer per la serie Netflix di David Fincher
mindhunter

Mindhunter: un nuovo trailer per la serie Netflix di David Fincher

Mancano ormai pochi giorni al rilascio di Mindhunter, il nuovo show di David Fincher per Netflix, e mentre i precedenti trailer erano stati veri pezzi “fincheriani”, più di atmosfera che con l’occhio rivolto alla trama, ora ne arriva uno che ci dice un po’ di più e ci fa conoscere un nuovo personaggio.

Mindhunter, il nuovo trailer

mindhunterMindhunter racconta la storia vera degli agenti dell’FBI che negli anni 70 si erano iniziati a confrontare con dei serial killer, per poter catturarea criminali simili. Nella serie, Holden Ford (Jonathan Groff) e Bill Tench (Holt McCallany) fanno la loro strada nelle istituzioni carcerarie federali per ottenere un’assistenza straordinaria e speciale.

Viene introdotto il “Co-Ed Killer”, una figura esistente della vera storia criminale della California che è ancora in un carcere statale presso la Medical Facility California. Questa è una delle prime indicazioni dello show, assieme al tatuaggio dell’avambraccio “Born to Raise Hell”, che ci indica che gli agenti stanno correndo un pericolo più grande delle semplici conseguenze psicologiche che ci sono negli “interrogatori” che faranno.

La serie vede nel cast anche Anna Torv ed è stata scritta da Joe Penhall e Jennifer Haley. Fincher figura anche come produttore esecutivo, insieme a Charlize Theron, Joshua Donen e Cean Chaffin. Mindhunter verrà rilasciato venerdì 13 Otobre

Mindhunter, il libro.

Il libro originale è stato anche recentemente pubblicato in Italia da Longanesi. e racconta la vita e la carriera di John Douglas, uno dei primi criminal profiler dell’FBI, che rappresenta la «bibbia» non ufficiale di tutti gli scrittori e gli sceneggiatori che hanno riscritto il concetto di «crime fiction» così come oggi lo conosciamo e amiamo: Mindhunter è la storia vera e agghiacciante, scritta in prima persona, di un uomo che non ha avuto paura di affrontare il Male nella sua peggior incarnazione contemporanea, pagando anche un alto prezzo personale.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *